Politica

Forza Italia, Tagliaferro risponde a Bosco: "E' come la fidanzata traditrice che viene lasciata"

Dopo l'addio del consigliere comunale e il passaggio in FdI arriva la reazione dei berlusconiani

"Ci dispiace avere notizia delle parole del consigliere Bosco che, da un parte, parla male di Forza Italia, dall'altra si comporta come la fidanzata traditrice che però, quando viene lasciata, si lagna e recrimina". Lo dichiara Elio Tagliaferro, vicecommissario di Forza Italia per la città di Catania, dopo la seduta consiliare di ieri a Palazzo degli Elefanti. Nei giorni scorsi il commissario provinciale Marco Falcone aveva diffidato dall'uso del simbolo di FI i consiglieri comunali Santi Bosco e Angelo Scuderi, oggi aderenti a un diverso gruppo consiliare.

"A Catania il percorso di Forza Italia prosegue senza indugio - afferma Tagliaferro - a difesa di degli interessi dei catanesi che, ahimé, spesso avvertono il disagio di non trovare ascolto o attenzione verso le proprie istanze. Farebbe bene, il consigliere Bosco, a pensare ai concittadini che lo hanno votato sotto le insegne azzurre, anziché tentare di giustificare l'ingiustificabile".

"Per quanto riguarda Forza Italia - conclude Tagliaferro - tocca proprio al nostro partito saper dare attenzione e ascolto a una città in cerca della propria bussola. Lo faremo esprimendo una linea politica autonoma e di qualità sia in Comune che al di fuori del palazzo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza Italia, Tagliaferro risponde a Bosco: "E' come la fidanzata traditrice che viene lasciata"

CataniaToday è in caricamento