rotate-mobile
Politica Giarre

Presunta "gettonopoli" a Giarre, Marano (M5S): "Adesso controlli sugli ultimi 10 anni"

L’esponente del M5S aveva presentato un'interrogazione al Presidente della Regione e all’assessore regionale delle Autonomie Locali lo scorso maggio per richiedere controlli approfonditi sulle modalità di elargizione dei gettoni ai consiglieri nell'ultimo decennio

La deputata del Movimento Cinque Stelle Jose Marano torna sul caso gettonopoli al Comune di Giarre. L’esponente del M5S aveva presentato un'interrogazione al Presidente della Regione e all’assessore regionale delle Autonomie Locali lo scorso maggio. Si tratta della seconda interrogazione sul tema, la prima venne presentata nell’agosto del 2019 e non aveva ottenuto alcuna risposta. Adesso l’Assessorato alle Autonomie Locali ha dato delle importanti delucidazioni che allargano il cerchio delle verifiche, così come richiesto da Marano, agli ultimi 10 anni.

“Dopo il lungo silenzio della Regione - dice Marano - sulle ombre relative alla corresponsione dei gettoni di presenza ai consiglieri del Comune di Giarre nel dicembre 2019 si è appreso dall’accertamento ispettivo eseguito su mandato dell’assessorato delle Autonomie Locali della esistenza di un quadro a tinte fosche”.

Poi ha proseguito: “Sembrerebbe che siano circa 90mila euro le somme erogate in maniera non legittima nel periodo compreso dal luglio 2016 a giugno 2019. Si tratta dei gettoni di presenza pagati ai capigruppo e ai delegati sostituti nelle commissioni nelle quali loro non erano componenti effettivi. Altro profilo riguarda anche le somme destinate a titolo di compensazione ai datori di lavoro. Nella risposta che finalmente è arrivata dall’assessorato Autonomie Locali si dice chiaramente che nonostante i solleciti fatti all’allora sindaco di Giarre e al segretario generale non è arrivata alcuna risposta, la Procura della Corte dei conti ha aperto un procedimento e – fatto ancora più importanti – l’attività ispettiva si è allargata, così come avevo richiesto, agli ultimi dieci anni”.

“Infatti, occorre capire come siano state elargite le somme ai consiglieri per definire un possibile danno erariale - conclude - per il Comune di Giarre che potrebbe assumere proporzioni ancora più consistenti. Occorre quindi estendere l’attività di verifica anche alle commissioni non permanenti per avere un quadro certo e definito. Adesso attendiamo le decisioni cui arriverà il Tribunale amministrativo e continueremo a tenere alta l’attenzione in attesa che la giustizia faccia il suo corso”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunta "gettonopoli" a Giarre, Marano (M5S): "Adesso controlli sugli ultimi 10 anni"

CataniaToday è in caricamento