Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Giarre, si dimette il vicesindaco Patrizia Lionti

L'avvocato penalista aveva anche le deleghe al Turismo, Cultura, Sicurezza Urbana, Politiche animaliste e Pari opportunità. I ringraziamenti del sindaco D'Anna

Foto: Facebook Patrizia LIonti

La lettera di dimissioni è stata consegnata nelle mani del sindaco D'Anna nella giornata di ieri: "Aver ricevuto la meravigliosa opportunità di servire la mia Città ha un valore impareggiabile - scrive sul suo profilo Fb la Lionti -. Nessuna delusione, rabbia, sconforto, nessuna calunnia e mistificazione potranno mai competere con l'orgoglio di sentirsi servitori della propria comunità. Grazie a ciascuno di voi: per il supporto, per i consigli, ma anche per le critiche e le pugnalate. È così che si cresce". L'avvocato Lionti aveva anche le deleghe al Turismo, Cultura, Sicurezza Urbana, Politiche animaliste e Pari opportunità, competenze che dovranno essere riassegnate dal primo cittadino giarrese. La decisione scaturisce dall'assenza dei presupposti politici per continuare a svolgere l'incarico, ha spiegato la Lionti nella lettera di dimissioni.

"Ieri ho ricevuto le dimissioni dell’assessore - vice sindaco Patrizia Lionti, - scrive il sindaco D'Anna sul suo profilo Fb - professionista che si è sempre distinta per la continuità di impegno e per la qualità delle iniziative curate e coordinate in questi anni, operando in sintonia con il Sindaco, nel rispetto degli obiettivi condivisi e definiti, con risultati fino ad oggi ben visibili, su tutti da ultimo l’organizzazione delle luminarie per il Natale seguito passo passo dalla stessa fino all’ultimo giorno, ed all’interno della Giunta con un apprezzato spirito di squadra nell’interesse precipuo della nostra Città. Con l’Assessore Lionti si è lavorato con spirito di collaborazione dal primo all’ultimo giorno, e come parimenti avvenuto recentemente con gli altri colleghi di Giunta, ritengo di inquadrare tale decisione in un quadro di avvicendamenti che possano generare possibilità di rilancio per tutti, nel rispetto della visione politica e personale di ciascuno. Desidero altresì ricordare Patrizia Lionti quale parte attiva nel movimento Città Viva di cui è stata capogruppo in consiglio comunale dal 2013 al 2016, condividendone le idee e lo spirito che ha portato all’interno dell’aula sempre con precisi e puntuali argomentazioni. Città Viva non ha mutato i propri presupposti ideali quale movimento civico capace di unire le forze associative propositive, le risorse umane “migliori” di questa Città per promuovere il bene comune; in tal senso il rammarico perché si interrompe una proficua collaborazione politico-amministrativa per un contesto mutato nell’abito della politica regionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giarre, si dimette il vicesindaco Patrizia Lionti

CataniaToday è in caricamento