Politica

Gioco d'azzardo, la proposta: numero verde per assistenza e prevenzione

Uno tra i tanti spunti finalizzati a contrastare la ludopatia. L'interpellanza del consigliere Agatino Lanzafame è stata depositata in Consiglio Comunale. Richieste misure immediate di contrasto: repressione e prevenzione contro la nuova "droga dei poveri"

La chiamano comunemente ludopatia. La dipendenza dal gioco d'azzardo rischia di diventare una vera e propria epidemia a causa di una diffusione capillare e incontrollata. Lo sa bene il consigliere comunale di Con Bianco Per Catania, Agatino Lanzafame, che ha infatti accolto favorevolmente la decisione presa dal comune etneo contro le forme estreme del gioco d'azzardo: "Non posso che esprimere grande soddisfazione - dichiara Lanzafame - per la scelta dell’Amministrazione Comunale di aderire al Manifesto dei Sindaci per la legalità. La dipendenza generata dal gioco d’azzardo, compromettendo lo stato di salute fisica e psichica dei giocatori, solitamente appartenenti alle fasce più deboli e fragili della popolazione, è un fenomeno gravissimo che deve essere fronteggiato con decisione da questa amministrazione".

Lanzafame ha presentato un’interpellanza depositata in Consiglio Comunale. Obiettivo: chiedere all’Amministrazione di predisporre una serie di interventi finalizzati al contrasto, promuovendo percorsi formativi atti a prevenire le dipendenze dal gioco. Azione di repressione del fenomeno da un lato: "Emanazione di un regolamento comunale - precisa il consigliere con Bianco per Catania -, che regolamenti la diffusione delle sale da gioco nel territorio proteggendo le zone sensibili (scuole, istituti di formazione, parrocchie, oratori) e regolamenti in maniera restrittiva la pubblicità del gioco d’azzardo".

Nuovi percorsi formativi dall'altro lato per contrastare la nuova "droga dei poveri", così definita la dipendenza dal gioco dallo stesso Lanzafame che ha precisato: "Quello che chiediamo all’amministrazione è di prevedere degli incentivi di tipo economico quali esenzione parziale dai tributi, pubblicità gratuita negli spazi comunali, per gli esercenti che decidono di disinstallare volontariamente gli apparecchi da gioco (slot) presenti nei propri locali"

Poi aggiunge un esempio pratico: "Un primo banco di prova per l’amministrazione potrebbe essere il regolamento della service tax per il 2014: sarebbe un segnale importantissimo se l’amministrazione prevedesse delle ipotesi di riduzione del tributo legate alla rinuncia alle slot".

Infine batte il tasto sulla prevenzione: "Occorre informare la cittadinanza sui rischi connessi alla diffusione del gioco d’azzardo e ad istituire un numero verde per l’assistenza e la prevenzione".

"Riteniamo altresì importante - conclude il consigliere comunale -, l’istituzione di un Osservatorio Permanente sul gioco d’azzardo  patologico e sulle altre dipendenze con il coinvolgimento di associazioni, volontari, forze dell’ordine e istituzioni socio-sanitarie al fine di coordinare i necessari interventi di rete.”

Consigliere Comunale, Agatino Lanafame-2

Consigliere Comunale, Agatino Lanzafame

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioco d'azzardo, la proposta: numero verde per assistenza e prevenzione

CataniaToday è in caricamento