Palagonia, Grasso (Pd): "Su tema migranti occorre ascoltare i territori"

L'intervento del segretario del circolo dem del Comune del Calatino

Salvo Grasso, segretario del circolo cittadino del Pd di Palagonia, è intervenuto sull'attuale situazione di emergenza che sta vivendo la Sicilia – compresa la zona del Calatino – chiedendo l'ascolto dei territori e una gestione più incisiva.

"Il fenomeno migratorio - dice Grasso - non va affrontato con slogan o lanciando allarmismo ma con una chiara gestione politica e istituzionale. Ciò che sta accadendo nel territorio del Calatino, dovuto anche alle fibrillazioni e all'instabilità politica della vicina Tunisia, sta riportando alla ribalta mediatica il problema della gestione degli arrivi. Ricorderei a qualcuno che anche durante il primo governo Conte, con Salvini ministro, arrivavano nelle nostre coste i migranti ma in quel caso più semplicemente ci si accaniva con le  ONG per puro consenso politico mediatico".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Adesso serve il dialogo: i sindaci del Calatino - aggiunge il segretario dem - non possono rimanere inascoltati e lasciati da soli dal governo, si rischia che qualche sobillatore di turno aizzi cittadini esasperati innescando una bomba sociale e dobbiamo evitarlo. Bisogna chiarire che i migranti che stanno arrivando in queste ore vengono controllati e sottoposti a tampone per verificare eventuale positività al Covid.  Una svolta netta e senza tentennamenti sulle politiche migratorie è quello a cui deve pensare il PD che non può sottovalutare questo problema e non può confondersi con i suoi avversari, deve avere il coraggio di tenere la barra dritta in direzione dei diritti umani, non della loro violazione e del loro  mercanteggiamento.  L' Europa deve essere in prima fila, anche questo dovrebbe far parte della strategia post-Covid. Occorre un superamento della Legge Bossi-Fini e la conseguente abolizione del reato di immigrazione clandestina,  che ha soltanto ingolfato i tribunali italiani senza nessun rimpatrio o soluzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparatoria in viale Grimaldi, coinvolte almeno sei persone: due i morti

  • Sparatoria in viale Grimaldi, si scava nel mondo della droga per cercare il movente

  • Coronavirus, Musumeci firma nuova ordinanza: cosa cambia adesso in Sicilia

  • Dopo una festa alla Playa accusa i sintomi del Coronavirus, minorenne positivo in isolamento domiciliare

  • Sangue in Corso Sicilia: accoltellato un uomo, residenti esasperati

  • Incidente mortale a Trecastagni, perde la vita un minorenne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento