Politica

Green pass e commercio, Marraffino (Lega): "Troppe falle nel sistema"

Il consigliere del secondo municipio è intervenuto sulle difficoltà delle attività commerciali nelle fasi dei controlli

Davide Marraffino (Lega), consigliere del secondo municipio e presidente della commissione che si occupa delle attività commerciali, mette in risalto "le falle" del sistema Green Pass. In un intervento il consigliere dice che "dal 6 agosto tutte le attività con posti a sedere al chiuso devono chiedere il Green Pass ai propri consumatori, il certificato verde è un codice Qr che viene scannerizzato tramite apposita applicazione per verificare la validità. Questo è il primo punto di una organizzazione che si presta a possibili imbrogli poiché chiunque può farsi prestare il codice da altri".

"In più - prosegue l'esponente leghista - il commerciante non può controllare i documenti per confrontare il nominativo, solo un pubblico ufficiale può farlo, Quindi si sta imponendo qualcosa di legalmente non fattibile. La soluzione sarebbe una scheda nominativa con foto tessera per evitare possibili imbrogli. Oltre a questo è assurdo che una attività dopo 2 anni di perdite debba assumere 1 persona in più a fronte di questo servizio di controllo, questo aggrava ancor di più i costi dell’azienda. La soluzione potrebbe essere nell’aiutare le aziende fiscalmente potendo assumere a costo zero".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass e commercio, Marraffino (Lega): "Troppe falle nel sistema"

CataniaToday è in caricamento