Immigrazione, diminuniscono le partenze dalla Tunisia

Eugenio Saitta ha evidenziato l'azione diplomatica portata avanti dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio con le autorità tunisine

Sull'emergenza immigrazione è intervenuto il deputato alla Camera Eugenio Saitta del Movimento Cinque Stelle che ha evidenziato l'azione diplomatica portata avanti dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio con le autorità tunisine. “I siciliani meritano sicurezza e non possono essere gli unici a sobbarcarsi l'onere dell'accoglienza. In questo senso non possiamo non sottolineare positivamente l'azione diplomatica del ministro Di Maio. Mentre qualcuno dell'opposizione strepita e non offre soluzioni concrete, se non slogan sui social, il ministro degli Esteri ha condotta una operazione diplomatica efficace con I vertici istituzionali del Paese africano che ha fatto registrare le maggiori partenze: la Tunisia”. “Agli slogan di odio e di rabbia di qualcuno abbiamo risposto con fatti concreti: negli ultimi tre giorni sono diminuiti in maniera drastica gli sbarchi dalla Tunisia. Inoltre sono stati arrestati 10 trafficanti di esseri umani, considerati i capi delle organizzazioni tunisine che trasportavano in maniera clandestina le persone. Grazie alle fattive interlocuzioni del ministro con il presidente della Repubblica Tunisina Saied sono stati aumentati I pattugliatori lungo le coste e I controlli da parte delle autorità tunisine hanno sortito effetto. Di sicuro questo è il primo passo di un percorso diplomatico lungo e che si trova ad affrontare una questione complessa come l'immigrazione. Questione che il Movimento al governo sta gestendo con oculatezza senza alimentare odio e rabbia sociale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Il ministro Speranza firma nuova ordinanza: Sicilia ancora "arancione" fino al 3 dicembre

Torna su
CataniaToday è in caricamento