Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Incendi, Cangemi (Pci): "Un fallimento delle istituzioni"

"Una vita umana è andata perduta, tante altre son state a rischio, il territorio da un capo all'altro dell'isola è devastato con conseguenze di lunghissimo periodo", ha dichiarato Cangemi della segreteria nazionale del partito comunista italiano

Mentre la Sicilia continua a bruciare e i roghi non cessano la politica cerca i responsabili. Luca Cangemi, della segreteria nazionale del Pci, è intervenuto con una nota: "Il comportamento delle istituzioni di fronte alla tragedia degli incendi è inaccettabile. Una vita umana è andata perduta, tante altre son state a rischio, il territorio da un capo all'altro dell'isola è devastato con conseguenze di lunghissimo periodo".

Per Cangemi "governo regionale governo nazionale riescono solo a rimpallarsi le responsabilità. Lo diciamo con chiarezza: sono responsabilità enormi in entrambi i casi. Non siamo di fronte a qualcosa di inatteso, siamo di fronte a una tragedia che va in scena ogni estate e che ogni estate viene affrontata con improvvisazione e approssimazione. E per limitarci a quest'anno siamo in situazione di emergenza da settimane".

"È necessario voltare pagina sulla cura del territorio - prosegue l'esponente comunista - a partire dalle aree agricole per contrastare gli interessi mafiosi e criminali che su di esso si appuntano. È necessario un investimento reale sulla sicurezza, a partire dai vigili del fuoco, che giustamente sono stanchi di essere celebrati dopo le tragedie e ignorati al momento delle scelte politiche. Le prossime settimane così come i prossimi anni dal punto di vista delle emergenze ambientali saranno difficili, la disattenzione non è più consentita".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi, Cangemi (Pci): "Un fallimento delle istituzioni"

CataniaToday è in caricamento