Ircac, Falcone (Fi): da Pd e Crocetta caccia alle poltrone

“La Sicilia affonda e Crocetta e il suo Pd si dilettano in divertenti giochi da pentapartito. L’obiettivo: conquistare poltrone da regalare agli amici. La rimozione dell’avv. Antonio Carullo, da tempo alla guida dell’Ircac, svela le carte di un governo e di una maggioranza quotidianamente impegnati nella spartizione d’incarichi"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

“La Sicilia affonda e Crocetta e il suo Pd si dilettano in divertenti giochi da pentapartito. L’obiettivo: conquistare poltrone da regalare agli amici. La rimozione dell’avv. Antonio Carullo, da tempo alla guida dell’Ircac, svela le carte di un governo e di una maggioranza quotidianamente impegnati nella spartizione d’incarichi, capaci di gridare alla rivoluzione in Tv e tramare nella sale del potere palermitano. L’Ircac ha subìto un vero e proprio colpo di mano, non era infatti possibile rimuovere il commissario in carica preventivamente alla formazione di un nuovo cda. Annuncio la presentazione di un’interrogazione per fare chiarezza su una vicenda dai contorni a dir poco torbidi. Crocetta torni su suoi passi, e riscopra il vero significato del termine “meritocrazia”. Lo dichiara l’on. Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’Ars.

Torna su
CataniaToday è in caricamento