Regolamento del verde, Legambiente: "Spettacolo indecoroso in Consiglio"

"In Consiglio comunale - chiamato a votare il regolamento - ieri è mancato il numero legale per la seconda volta consecutivamente". A dirlo è il presidente di Legambiente avvocato Viola Sorbello

"Ieri abbiamo assistito ad uno spettacolo indecoroso. In Consiglio comunale -chiamato a votare il regolamento del verde- ieri è mancato il numero legale per la seconda volta consecutivamente. Nei giorni scorsi, sollecitati da Legambiente, era stata messa all'ordine del giorno la discussione del regolamento del verde. La proposta di regolamento era stata elaborata dopo mesi di lavoro dalla consulta del verde formata da rappresentanti di associazioni ambientaliste e ordini professionali che in termini di assoluto volontariato hanno messo a disposizione tempo (circa due anni) e competenze ( il tavolo era formato fa esperti agronomi) a favore del Comune di Catania".

"Sicuramente imperfetta, è comunque un primo passo per mettere ordine ad un sistema lasciato in mano a scelte improvvisate e non fondate su studi e competenze degli operatori. E forse per questo alcuni consiglieri vorrebbero affossarla per sempre. La maggioranza ė mancata per colpa di Consiglieri assenteisti ma anche per una chiara volontà politica come dimostra il fatto che diversi consiglieri presenti al momento del voto si sono alzati e allontanati. Se il Consiglio non dovesse riuscire a votare il regolamento invitiamo i cittadini documentarsi su chi fosse assente o presente e tenerne conto al momento del voto".

"Come Legambiente faremo quanto possibile per fare conoscere i nomi dei presenti e degli assenti al momento del voto, perché siamo dell'idea che fare poltica significhi in primo luogo, al di la' di partiti, schieramenti e giochi politici, fare gli interessi della città e, di certo, non mettere in atto condotte che possano danneggiarla! Il sindaco Bianco a questo punto deve impegnarsi in prima persona; deve fare approvare il regolamento altrimenti si prenderà la responsabilità di avere preso in giro associazioni di volontariato e cittadini con una Consulta di fatto del tutto inascoltata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento