Lo scempio del mercatino abusivo di viale Alcide de Gasperi

Il mercatino abusivo di Viale Alcide De Gasperi e i conseguenti danni che crea ai residenti. Il grido di allarme lanciato dalla candidata al consiglio di quartiere della II° Municipalità, Flavia Lo Re

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

In merito all'annosa questione del mercatino abusivo di viale Alcide De Gasperi, è intervenuta la candidata consigliera alla II° Municipalità, Flavia Lo Re: "I residenti del quartiere - dichiara la giovane candidata - sono allo stremo della sopportazione. La questione ha radici antiche: poco tempo addietro il mercatino era stato sgomberato dai Vigili Urbani con l'ausilio dell'esercito. Dopo appena due settimane il Comune ha nuovamente autorizzato la presenza degli operatori commerciali, con la vigilanza della Polizia Municipale. La tregua è durata ben poco perchè nel giro di tre mesi i Vigili Urbani sono spariti e si è tornata alla vecchia condizione di disagio e invivibilità. Il frastuono, la vendita di merce di dubbia provenienza, la musica assordante prodotta durante le ore di vendita supera gli infissi insonorizzati di ciascun appartamento, creando malessere a tutti gli abitanti.

Ho denunciato questa situazione durante il mio intervento radiofonico a Radio Studio 90 Italia e nelle testate locali, facendolo presente anche al presidente di Municipalità uscente Alessandro Condorelli e al candidato sindaco che sostengo, Enzo Bianco.

Nessuno vuole privare gli operatori commerciali del proprio lavoro, ma ciò deve essere svolto nel rispetto delle regole e dell'ordine civico. L'Amministrazione è tenuta ad intervenire, in ballo c'è la vivibilità di molti cittadini"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento