rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Politica

Manutenzioni "fai da te", Anastasi chiede una seduta straordinaria del Consiglio

Il capogruppo di Grande Catania, Sebastiano Anastasi, ha chiesto in aula consiliare la convocazione di una seduta straordinaria dopo aver notato "strani interventi" nelle strade cittadine

Una convocazione urgente del Consiglio comunale per parlare del problema delle manutenzioni in città. Questa la richiesta del capogruppo di Grande Catania Sebastiano Anastasi che, durante l'ultima seduta del senato cittadino, ha sollevato il problema parlando di "un'involuzione delle periferie" e di "strani interventi non documentabili" di riparazione di "alcune parti di carreggiata" o di "buche sul manto stradale".

"Da quattro anni faccio parte della commissione Manutenzioni, presieduta egregiamente dal collega Niccolò Notarbartolo - spiega Anastasi - e diverse volte ho sollevato i diversi problemi che riguardano le manutezioni in città. Abbiamo convocato i funzionari comunali, il cda e i dirigenti di Catania Multiservizi". "Abbiamo un servizio manutentivo che ha evidenti carenze - continua il consigliere - Insieme ai colleghi di commissione abbiamo svolto diverse attività ispettive, soprattutto per ciò che riguarda l'agire di Multiservizi". Secondo Anastasi, dopo alcuni sopralluoghi, i consiglieri avrebbero notato alcune differenze tra gli interventi programmati e quelli effettuati.

"La società dovrebbe agire esclusivamente nell'interesse della collettività e su mandato diretto e scritto del direttore e dei funzionari della Manutenzione strade o di quelli dei cosiddetti Giardini pubblici - ha aggiunto il capogruppo di Grande Catania - Per ogni intervento quindi dovrebbe esserci la diretta dei dirigenti o, comunque, l'attinenza al capitolato, votato dal consiglio. Purtroppo però da tempo vediamo delle discrasie che più volte abbiamo denunciato". Il consigliere, in particolare, fa degli esempi. "Ho notato che nell'ambito di una strada, un pezzo viene bitumato e un altro no. Un'aiuola viene sistemata e l'altra no. Perché? Ma soprattutto  - conclude - perché non otteniamo risposte?". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manutenzioni "fai da te", Anastasi chiede una seduta straordinaria del Consiglio

CataniaToday è in caricamento