menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mascalucia in "movimento", Grillo scende in piazza: duro attacco ai giornalisti

Torna alla carica Grillo in vista delle prossime amministrative. Il leader del M5S ha scelto Mascalucia come tappa iniziale. Ad attenderlo in Piazza Falcone Borsellino circa mille persone: non il "tutto esaurito" questa volta

Torna alla carica Beppe Grillo in vista delle prossime amministrative. Il leader del M5S ha scelto Mascalucia come tappa iniziale del tour siciliano. Ad attenderlo in Piazza Falcone Borsellino (Mercato) più di mille persone.

Non il "tutto esaurito" questa volta: parte della piazza, infatti, è stata destinata al parcheggio delle automobili. Numeri comunque importanti, ma ridotti se paragonati all'incontro precedente registrato nel territorio etneo, che aveva visto l'ex comico genovese vero e proprio "padrone" di Piazza Università.

Non sono mancate, invece, parole forti e incisive. Punta il dito contro i giornalisti Beppe Grillo: "Non ho mai visto un informazione così collusa come oggi". Non risparmia nessuno nel suo attacco iniziale, alzando i toni contro la Rai e l'emittente La7. Riferendosi a quest'ultima dichiara: "Stanno addirittura preparando un servizio televisivo contro di noi". Poi aggiunge: "Faremo i conti con i Floris e i Ballarò..".

Ribadisce l'impegno e i risultati portati avanti dal movimento, nonostante la flessione registrata in seguito alle ultime amministrative: "Abbiamo rifiutato i 42 milioni destinati ai rimborsi elettorali e siamo passati da 400 consiglieri a ben 800 in tutta Italia".

Chiama in causa sia Rodotà che Bersani nel corso dell'intervento:"Io non ce l'ho con Rodotà, ma lui vuole fare una sinistra con i rossi, gli arancioni". Contro l'ex segretario del Pd tuona: "Non voleva fare il governo con noi, ma aveva soltanto bisogno dei nostri senatori per andare a governare".

Attacca il governo attuale targato Letta: "Sono tanti gli interventi fatti dai nostri parlamentari: mai uno che venga accettato e fatto passare".

Passa poi alla fantapolitica, azzardando previsioni con la solita e pungente ironia che cattura i presenti: "Alle prossime elezioni ci saranno soltanto il M5S e Berlusconi e alla fine ne resterà solo uno. Indovinate chi? Berlusconi!". Cerca addirittura di esorcizzare il fantasma del leader Pdl: "Berlusconi ormai è un uomo malato, è giallo, è polvere, basta parlare di lui"

Ribadisce infine l'impegno che il movimento dovrà portare avanti nei comuni, anche in quello di Mascalucia, così come quello di Catania prossimo alle elezioni ammistrative: "Apriremo i comuni e introdurremo i bilanci partecipativi, così saranno i cittadini, con dei referendum, a decidere come spendere il denaro a disposizione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento