menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minacce di morte a Giovanni Burtone, depositata la denuncia

Ieri mattina, il primo cittadino si è recato negli uffici della questura per denunciare un uomo, tale Nunzio Quattropani, che su Facebook gli avrebbe scritto "Io le sparerei in faccia"

Giovanni Burtone, storico parlamentare del Partito democratico, oggi sindaco di Militello in Val di Catania e candidato al Senato, ha denunciato di esser stato minacciato di morte sul web. Per questo motivo, ieri mattina, il primo cittadino si è recato negli uffici della questura per denunciare un uomo, tale Nunzio Quattropani, che su Facebook gli avrebbe scritto "Io le sparerei in faccia".

"Questa mattina mi sono recato dalla polizia per presentare la denucia a seguito di quel brutto messaggio ricevuto ieri - scrive Burtone su Facebook - Ora verificheranno chi è il soggetto e vedremo. Ma non è questa la politica. Questa mattina subito dopo, da Sindaco, ho scritto invece una lettera ai ragazzi di Militello che il prossimo 4 marzo voteranno per la prima volta. Essendo candidato al Senato non vi sono conflitti d'interesse". "L'ho inviata perchè qualsiasi sia il loro convincimento l'importante è che abbiano consapevolezza del valore della partecipazione. È solo con la partecipazione e quindi con il confronto, che si può sconfiggere anche questo odio che sta avvelenando la vita civile. Senza dimenticare che quel diritto dovere è una conquista che non bisogna mai dare per scontata".

Il giorno prima Burtone aveva pubblicato un post di denuncia sulla sua pagina Facebook, all'interno del quale ricostruiva la vicenda. "Un tale Sig. Nunzio Quattropani, in un allucinante messaggio postatomi, al di là delle farneticanti considerazioni, ad un certo punto scrive: "io le sparerei in faccia..." - scriveva il Sindaco di Militello - proseguendo poi nel vomitare insulti. Non so se persona reale o "troll", lo verificherà la Polizia Postale perchè presenterò denuncia. Io sono abituato a fare campagna elettorale tra le persone e anche a confrontarmi con il dissenso ma in maniera civile. Quelle parole non le posso ignorare. Penso ci sia una soglia di civiltà che non può essere superata"." Io continuerò a fare campagna elettorale come al solito - concludeva - e ancora più convinto del mio slogan: battiamo il rancore, vinciamo con il cuore".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Consiglio comunale, seduta straordinaria sull'emergenza Covid

  • Cronaca

    Nuovo furto alla "Campanella Sturzo" di Librino: è il quarto in due mesi

  • Cronaca

    Trasporta in un suv 7 chili di marijuana "skunk": arrestato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento