rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica

Musei, un consiglio comunale sull'esternalizzazione di alcuni servizi e delle biglietterie

L'amministrazione punta alla creazione di un sistema museale integrato che ottimizzi l'offerta culturale e turistica dei siti comunali, con attività quali biglietteria, accoglienza, bookshop, caffetteria, didattica, gestione  sale

Affidamento in concessione per cinque anni della gestione dei servizi aggiuntivi e di biglietteria nei musei e siti culturali del comune di Catania. E' questo l'argomento in trattazione nella seduta del consiglio comunale convocata dal presidente Giuseppe Castiglione per martedì 2 marzo, alle ore 19, nell'aula consiliare di Palazzo degli Elefanti e in videoconferenza.

L'ordine del giorno, dopo le comunicazioni di presidente e consiglieri e l'approvazione dei verbali delle sedute precedenti, presenta infatti la proposta della direzione Cultura finalizzata alla creazione di un sistema museale integrato che ottimizzi l'offerta culturale e turistica dei siti comunali, con attività quali biglietteria, accoglienza, bookshop, caffetteria, didattica, gestione  sale. L'esternalizzazione di alcuni servizi includerà tra l'altro campagne di comunicazione, sito web dedicato, servizi digitali e di e-commerce.

Rietreranno nel nuovo sistema integrato il museo civico Castello Ursino, il museo Vincenzo Bellini e il museo Emilio Greco, oggetto di un recente progetto museologico, museografico e di riallestimento, la Chiesa monumentale San Nicolò l’Arena, il bene monumentale ex Convento di San Placido, il complesso Platamone, sede dell’Assessorato e della Direzione Cultura che si presta anche ad attività di alto profilo culturale, la Cripta di Sant’Euplio, il Palazzo di Città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musei, un consiglio comunale sull'esternalizzazione di alcuni servizi e delle biglietterie

CataniaToday è in caricamento