Operazione della Dia a Paternò, il plauso di Saitta (M5S): “Caporalato vera e propria piaga sociale"

Il deputato interviene in merito all’operazione che ha portato alla confisca di un patrimonio di circa 10 milioni di euro a un imprenditore agricolo

Il deputato del Movimento Cinque Stelle Eugenio Saitta interviene in merito all’operazione della Dia di Catania che ha portato alla confisca di un patrimonio di circa 10 milioni di euro a un imprenditore agricolo di Paternò.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I miei complimenti alle forze dell’ordine e agli inquirenti per questa operazione che testimonia la grande attenzione che c’è per il nostro territorio. In particolare l’operazione va a colpire i frutti “marci” e fraudolenti del caporalato e dello sfruttamento dei lavoratori nelle campagne. Una vera e propria offesa per la stragrande maggioranza dei nostri imprenditori agricoli che, invece, affrontano la crisi a testa alta e nel pieno rispetto delle leggi. Lo sfruttamento del lavoro che avrebbe portato all’accumulo di un capitale esorbitante e bene hanno fatto le forze dell’ordine ad intervenire e ad applicare le misure di contrasto in tema di caporalato. Misure che prevedono, grazie alle modifiche apportate al “codice antimafia”, l’avvio di indagini finalizzate all’aggressione dei patrimoni illecitamente accumulati", ha affermato Saitta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scattano le prime multe da 400 euro per mancanza di mascherina

  • Falsi invalidi, il sistema architettato da 6 medici: 21 indagati

  • Coronavirus, anche oggi nessun decesso: a Catania zero nuovi contagi

  • Ikea, nuovi orari di apertura per lo store di Catania

  • Pensioni d’invalidità con la compiacenza di medici dell’Asp: sei misure cautelari

  • Coronavirus, in Sicilia si fermano i decessi: 4 nuovi casi a Catania

Torna su
CataniaToday è in caricamento