menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pace fiscale, Paxia: "Preoccupazione per mancato rinvio scadenze"

Vi è stata sinora la mancata approvazione alla Camera dei Deputati degli emendamenti al Milleproroghe che prevedevano il rinvio al 30 aprile 2021 della scadenza per pagare le rate della pace fiscale

“Esprimo grande preoccupazione per la mancata approvazione alla Camera dei Deputati degli emendamenti al Milleproroghe che prevedevano il rinvio al 30 aprile 2021 della scadenza per pagare le rate della pace fiscale. Si avvicina sempre più, infatti, la data del 1 marzo che sancisce il termine ultimo per il pagamento delle rate della rottamazione e saldo e stralcio delle cartelle. Le conseguenze per chi non paga entro questo termine sarebbero irreversibili: si decadrebbe dalla pace fiscale e si rischierebbe, inoltre, di andare incontro alle azioni di recupero da parte dell’Agenzia delle Entrate". A dirlo è la deputata Maria Laura Paxia, del gruppo Misto.

Poi l'esponente alla Camera ha aggiunto: "Il Ristori 5 potrebbe contenere delle norme che, in extremis, possano prevedere il rinvio della scadenza delle sette rate della pace fiscale e potrebbe anche contenere una dilazione dell’invio delle 50 milioni di cartelle esattoriali finora sospese. Purtroppo, però, questo provvedimento economico tarda ancora ad arrivare".

Così Maria Laura Paxia ha auspicato un intervento del governo Draghi per mettere al più presto al riparo le nostre piccole e medie imprese che vivono un momento drammatico da quando è iniziata la pandemia e si troverebbero strette nella morsa delle azioni di recupero da parte del fisco. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Alimentazione

Intolleranza ai lieviti - Cause, sintomi e dieta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento