Politica

Pace fiscale, termine ultimo per le domande è il 30 aprile

La pace fiscale è uno dei tanti argomenti contenuti nel contratto di governo

Il deputato del Movimento Cinque Stelle Eugenio Saitta interviene sulla pace fiscale. I risultati lusinghieri delle domande per la rottamazione ter e per il saldo e stralcio, ammontanti a circa 1 milione, hanno portato Saitta a proporre una riapertura dei termini per nuove istanze. “Il provvedimento del Governo – spiega Saitta – disposto dal decreto fiscale dello scorso ottobre ha portato a ottimi risultati con I contribuenti che hanno utilizzato questo strumento per regolarizzare le loro posizioni. Visto il termine ultimo, fissato per oggi 30 aprile, sarebbe auspicabile – così come proposto dai deputati del Movimento 5 Stelle in commissione Finanze della Camera – una riapertura dei termini. In questo modo potremo consentire ai cittadini che non hanno fatto in tempo, anche in concomitanza dei giorni di festa, di poter approfittare di questa occasione”.

“La pace fiscale è uno dei tanti argomenti contenuti nel contratto di governo e l’abbiamo proposta per tutti coloro che si trovano in situazioni di disagio economico in modo tale da poter comunque chiudere per sempre la loro posizione con il fisco e sanare vecchi conteziosi e debiti. Così auspichiamo che anche altre forze politiche, come la Lega, sensibili sul tema possano accogliere la richiesta di riapertura di una nuova finestra”, ha concluso il deputato pentastellato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pace fiscale, termine ultimo per le domande è il 30 aprile

CataniaToday è in caricamento