Paternò, Galvagno (FdI): "Salvo il reparto di endoscopia"

L'annuncio del deputato regionale in merito al reparto del nosocomio paternese

"Il reparto di endoscopia dell’ospedale Santissimo Salvatore di Paternò è salvo!", afferma con un respiro di sollievo l’onorevole Gaetano Galvagno. Infatti il pensionamento del reggente del reparto aveva causato incertezze ma il deputato di FdI rassicura: "Apprendo che la prossima settimana il dottore Carmelo Favara erediterà il prezioso contributo che il dottore Ferrara ha reso alla comunità paternese, una comunità che da sempre, attraverso il suo Comitato “Salviamo l’Ospedale di Paternò”, è attenta all’ambito sanitario del nostro territorio".

"È proprio a fronte dei recenti incontri promossi dal comitato - continua il parlamentare regionale - se è stato possibile l’intervento decisivo dell’assessore Ruggero Razza e del Direttore Sanitario Nino Rapisarda. Una sinergia tra le istituzioni e i cittadini che oggi più che mai si rende necessaria per migliorare l’efficienza dell’ospedale a cui si rivolgono le utenze di un vasto comprensorio".

"All’intensa azione strategica pianificata seguono sempre le azioni concrete, e questo governo regionale sta dimostrando di avere a cuore la sanità pubblica di Paternò. Quello segnato è un risultato possibile raggiungere solo quando la politica fa quadrato con le reali esigenze del territorio, al di là delle bandiere di partito. Per questo motivo - conclude Galvagno - ringrazio anche gli altri parlamentari per averci aiutato e sostenuto in questa battaglia comune".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento