Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Il sindaco Pogliese: "Sosteniamo la ripresa: esenzione totale suolo pubblico e sgravi al massimo per la Tari"

A margine del consiglio comunale straordinario sulla mobilità il primo cittadino, ai microfoni di Catania Today, ha fatto il punto sulla ripartenza economica in città e ha illustrato le iniziative per le categorie più colpite dalla crisi pandemica

Mobilità, commercio e il ricordo di Franco Battiato. A margine del consiglio comunale sulla mobilità il primo cittadino Salvo Pogliese ha fatto il punto ai nostri microfoni sulla stringente attualità e sulla ripartenza economica. Mentre il civico consesso, con pochi presenti in aula e con diversi collegati da casa in ossequio alle norme anti contagio, va in scena - in sottofondo - si odono le note di "Voglio vederti danzare" del Maestro Battiato e dalle finestre si vede la gente che rimane in silenzio dinanzi alle immagini che scorrono sui maxi schermi.

Video | L'intervista al sindaco

E proprio nel solco del ricordo del grande artista si è aperto il consiglio che ha prima dedicato un minuto di silenzio alla sua memoria e poi, su richiesta del consigliere Enzo Bianco, si sono susseguiti alcuni interventi tra cui quello dello stesso sindaco.

 - Sindaco Pogliese ha proposto l'intitolazione del lungomare per Battiato. Quali altre iniziative ci saranno?

"Dedicare il nostro lungomare a Franco Battiato è un gesto doveroso per ricordare uno dei figli più nobili di questa terra. Un lungomare splendido e pensiamo sia un gesto che sarebbe stato apprezzato da chi era nato vicino al mare come Battiato, nella vecchia Jonia - oggi Riposto - e da chi ha tratto ispirazione proprio dal mare per versi e testi di assoluto valore. Ci sarà, sul lungomare, un murales dedicato a Battiato ma ciò non preclude ad altre iniziative e alla intitolazione di altri luoghi in città. Egli era visceralmente legato a Catania, alla Sicilia ed era uno degli ambasciatori della sicilianità nel mondo. Ha scritto testi che rimarranno indelebili nella storia della musica e ha accompagnato moltissime generazioni, ragion per cui in suo onore realizzeremo un programma di eccezionale valenza per ricordarlo".

- Con la zona gialla i locali sono tornati a "respirare" e il centro cittadino è di nuovo animato, seppur non ai livelli pre Covid. Lei stesso è sceso in piazza al fianco di alcune categorie particolarmente colpite dalla chiusura: il Comune come li sosterrà nella ripresa economica?

"Noi stiamo continuando un percorso di sostegno concreto a favore delle categorie massacrate dal Covid e dalle chiusure. Basti pensare a ristoratori, albergatori, ai titolari di agenzie viaggio, di strutture sportive come palestre e piscine. Ma non abbiamo soltanto portato parole di solidarietà ma un sostegno concreto con atti amministrativi. L'anno scorso abbiamo diminuito del 60% la Tari a tutte le attività commerciali e la Tosap dell'85% per bar e ristoranti, con un abbassamento del 75% per i mercati storici e del 50% per i mercatini artigianali. Quest'anno abbiamo previsto l'azzeramento totale della Tosap per tutte le attività: ciò vuol dire che daremo gratuitamente il suolo pubblico e abbasseremo la Tari del 60%, il massimo consentito, per le categorie più colpite dalla crisi e che ho elencato poc'anzi. Ma daremo anche dei segnali ad altre categorie produttive con scelte da determinare: riduzioni percentuali del 20, 30% andando a fare delle scelte politiche individuando una scala di priorità".

- Il tema mobilità è stato oggetto di questo consiglio. Nella sua relazione ha parlato di investimenti strategici per la mobilità in Metro e sul fronte parcheggi...

"La mobilità è il tema strategico da cui passa la qualità della vita dei cittadini. Stiamo lavorando ventre a terra per la mobilità sostenibile: un esempio è quello della metropolitana. L'inserimento della tratta Misterbianco - Paternò nei fondi del Recovery, insieme all'altro progetto del completamento della tratta Stesicoro Aeroporto, porterà una rete di 30 km e 27 stazioni che cambieranno la mobilità in provincia con benefici per l'ambiente, per lo snellimento del traffico. Altro grande tema è quello dei parcheggi: abbiamo vinto un bando da 23 milioni di euro della Regione per 3 parcheggi scambiatori. Si tratta del Sanzio, per 8 milioni con 315 stalli; del Narciso per 5 milioni e con oltre 200 stalli; Aci Castello per 10 milioni con 323 stalli e colonnine di ricarica elettriche. A ciò aggiungiamo il parcheggio di Piazza della Repubblica da 380 stalli: qualche giorno fa sono stati presentati gli incartamenti all'Urega e entro qualche mese saranno ultimate procedure di gara e poi sarà realizzato il parcheggio in 2 anni con eccezionali beneifici per la mobilità e a costo zero per il Comune. Infine non dimentichiamo le pedonalizzazioni, un percorso importante avviato in piazza Duomo, in piazza Dante e abbiamo registrato passi in avanti significativi e non interromperemo questo percorso virtuoso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Pogliese: "Sosteniamo la ripresa: esenzione totale suolo pubblico e sgravi al massimo per la Tari"

CataniaToday è in caricamento