Ricostruzione ponte Graci, Marano e Cantone (M5S) chiedono chiarezza a Musumeci

Sulla vicenda i pentastellati hanno fatto una richiesta di accesso agli atti

Sulla vicenda del ponte Graci, danneggiato e abbattuto a settembre, intervengono gli esponenti grillini Jose Marano e Luciano Cantone per chiedere chiarezza al presidente della Regione che pochi giorni fa ha consegnato al sindaco di Motta una delibera di giunta per la ricostruzione dell'importante opera viaria.

"A noi risulta - attacca Jose Marano, deputata Ars - invece che dalla giunta regionale del 10 ottobre scorso non sia uscita nessuna delibera in merito alla ricostruzione del ponte che collega Misterbianco a Motta Sant'Anastasia. Dalla giunta, secondo quanto apprendiamo dagli uffici regionali, sarebbe solo venuta fuori una nota del presidente, da trasmettere all'Ars, con la quale si chiede un parere alle commissioni competenti circa l'iter per attingere ai fondi del statali del "Patto per il Sud" da utilizzare per la ricostruzione del ponte "Graci".

"Per chiarire questa vicenda - spiega Marano - è già pronta una richiesta di accesso agli atti, intanto se il sindaco di Motta Sant'Anastasia e il presidente Musumeci spiegassero che cos'è il documento che hanno sbandierato a favore di fotografi telecamere tutto potrebbe essere più chiaro per i cittadini di Motta e Misterbianco che da due mesi fanno i conti con parecchi disagi e nessun intervento concreto".

Sulla vicenda fa sentire la sua voce anche il deputato nazionale del Movimento e componente della commissione Trasporti Luciano Cantone: "Incredibile che la Regione Siciliana diffonda la notizia di una delibera di giunta che non esiste. Avevo chiesto da subito chiarezza e tempi certi ma devo constatare che non ci sono né l'una né l'altra. Sono molto contrariato e il fatto che la Regione voglia a tutti i costi prendersi i meriti di un'operazione in cui fino ad ora c'è stato solo un parere del presidente per l'utilizzo dei fondi del 'Patto per il Sud' (quindi fondi statali) che non porta ad oggi a comprendere quali saranno i tempi di realizzazione e consegna dell'opera, è gravissimo. La nota dovrà avere parere positivo delle commissioni competenti in Ars è questo vuol dire che potrebbero passare mesi solo per l’approvazione dell’assemblea. Si diffondono notizie false che prendono in giro i cittadini che ogni giorno devono affrontare i problemi di viabilità causati dalla mancanza del ponte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento