Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Si stravolge il quadro politico regionale: Sammartino verso la Lega?

La clamorosa indiscrezione vedrebbe il passaggio del recordman di preferenze alla Regione verso il partito di Salvini. Con lui dovrebbe passare al Carroccio anche la senatrice Valeria Sudano. Cambierebbero così gli equilibri a Sala d'Ercole e a Palazzo degli Elefanti

Clamoroso non al Cibali ma in tutti i palazzi del potere dell'isola: Luca Sammartino, deputato regionale recordman di preferenze, starebbe per passare da Italia Viva di Renzi alla Lega di Salvini. Dal centrosinistra al centrodestra. Una notizia che circola insistemente nelle ultime ore tra smentite e conferme. Al momento dalla base leghista e dalla base di Italia Viva tutti smentiscono e l'indiscrezione tale resta. Anche se vi è un'area della Lega che vedrebbe di buon occhio il nuovo ingresso, mentre un'altra si schiera totalmente contro. Se ci dovesse essere una nuova casa per Sammartino lui potrebbe diventare un asso nella manica non indifferente per i leghisti: nel centrodestra si riaprirebbero così i "giochi" per le prossime regionali, non apparendo più scontata la candidatura di Nello Musumeci. Ma non solo.

Anche a Palazzo degli Elefanti - alla luce dell'intesa tra autonomisti e Lega - il peso specifico di questa sorta di intergruppo crescerebbe parecchio. Basti pensare al gruppo consiliare di Italia Viva, composto da 3 consiglieri, che seguirebbe Sammartino e blinderebbe le due posizioni assessoriali leghiste in giunta, al momento occupate da Alessandro Porto e Fabio Cantarella. Per non parlare dei rapporti e degli equilibri nelle partecipate comunali - il "caso" Sidra è una ferita non ancora sanata - e i discorsi per le prossime elezioni. Ma per il Comune c'è ancora tempo: l'amministrazione è ancora al giro di boa, mentre per la Regione il tempo stringe e questa "ipoteca" leghista peserà non poco sulle scelte future.

Con Luca Sammartino dovrebbe arrivare anche la senatrice Valeria Sudano che abbandonerebbe così Italia Viva. Ma siamo ancora nel campo delle ipotesi. Equilibri che si modificherebbero anche in tante città medio e piccole, nei consigli comunali e nelle giunte. Un vero e proprio terremoto simile - o forse anche più forte - al passaggio proprio di Sammartino e Sudano da Articolo4 al Pd. Se la notizia verrà confermata saranno tanti i tavoli che il centrodestra dovrà tenere per cercare una nuova quadra che metta d'accordo tutti per i prossimi appuntamenti elettorali. Dal quartiere generale leghista arriva però la smentita su un passaggio imminente al Carroccio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si stravolge il quadro politico regionale: Sammartino verso la Lega?

CataniaToday è in caricamento