Il presidente Musumeci e l'assessore alla Bit di Milano per il padiglione Sicilia

I due esponenti etnei del governo regionale saranno nel capoluogo lombardo per l'inaugurazione della kermesse

Una Sicilia “cerniera del mar Mediterraneo” sempre più accessibile, affascinante e innovativa, sarà quella raccontata alla Bit, Borsa Internazionale del Turismo, dal 9 all’11 febbraio a fieramilanocity, che punterà sulle sue straordinarie potenzialità al servizio di ogni tipo di turista: appassionati d’arte, cultura, enogastronomia e tradizioni.


Il giorno dell’inaugurazione, domenica 9 febbraio alle ore 12:30, nel padiglione n°3, saranno il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci; l’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, Manlio Messina e l’assessore delle Attività Produttive, Girolamo Turano, a presentare in conferenza stampa il fitto cartellone “Grandi eventi 2020” e le strategie di promozione turistica.

Con il padiglione più grande della manifestazione e un assetto straordinariamente immersivo, la Sicilia, coinvolgerà tutti e cinque i sensi, attraverso delle particolari installazioni, che permetteranno al visitatore di “toccare con mano” l’immensa bellezza dell’Isola, rimanendone incantato.


Parola d’ordine sarà “eccellenza” e fondamentale in tal senso è il lavoro sinergico svolto dagli assessorati al Turismo, Attività produttive, dei Beni culturali e dell'identità siciliana, oltre all'Istituto per l'incremento ippico.
Durante la kermesse fieristica, riflettori puntati su “La fiera Mediterranea del Cavallo”, la più grande manifestazione equestre del Sud Italia, in programma dal 15 al 17 maggio ad Ambelia. Un evento che punta a riqualificare un bene pubblico, promuovendo gli sport equestri in un territorio dove il rapporto tra uomo e cavallo ha radici profonde. In occasione della Bit, infatti, il Museo archeologico di Gela esporrà elementi del V secolo tra bassorilievi e vasi.


Molto attesi anche i Fratelli Napoli, che, con i loro “Pupi Siciliani”, hanno scritto le più suggestive pagine di storia del teatro isolano, conosciuto in ogni parte del mondo, e che metteranno la loro arte costantemente al servizio della promozione turistica.


E poi ancora una vera e propria esperienza di gusto grazie a una regione capace di stupire anche in ambito enogastronomico, con le succulente e ricercate degustazioni di cibi cucinati dal vivo, che ingolosiranno i visitatori, valorizzando i piatti tipici della dieta mediterranea. La spremuta di arance rosse dell’Etna farà da sfondo alla carrellata di prelibatezze sul tavolo dei sapori: dalla tradizionale bottarga, al cioccolato di Modica con la sua unica lavorazione al freddo; dal pistacchio, “oro verde”, di Bronte, ai pregiati vini Doc.
Ottanta le piccole e medie imprese siciliane del settore turistico che parteciperanno alla tre giorni milanese per proporre itinerari mozzafiato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoperto arsenale, era nascosto in serbatoi sotterrati vicino al lido Le Capannine

  • Ragazze picchiano le compagne di scuola e diffondono il video sui social

  • Beccati a lavorare e confezionare 180 chilogrammi di marijuana, arrestati

  • "Cattivo Tenente", i nomi degli arrestati

  • Squadra mobile smantella piazza di spaccio a San Giovanni Galermo

  • Assalto in banca con escavatore a Trecastagni: si cercano i ladri in fuga

Torna su
CataniaToday è in caricamento