Il piano regolatore di Misterbianco respinto dalla Regione

Lo comunica il presidente del movimento “Guardiamo Avanti” di Misterbianco

“Da fondate indiscrezioni che abbiamo raccolto riguardo il Piano regolatore generale del Comune di Misterbianco, abbiamo notizia dell'avvenuta non approvazione del documento VAS da parte della Regione Siciliana. Nei prossimi giorni faremo una specifica richiesta di accesso agli atti per poter così comprendere cosa è andato storto e quali sono i motivi di questo 'rigetto' da parte degli uffici regionali. La città, infatti, potrebbe ritrovarsi senza strumento urbanistico. A seguire terremo una conferenza stampa per chiarire ai cittadini lo stato delle cose, indicando soluzioni e proposte di buon senso”. Lo rende noto Marco Corsaro, presidente del movimento “Guardiamo Avanti” di Misterbianco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Ricette false per ottenere i rimborsi, due medici sospesi ed otto farmacisti indagati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento