rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Politica

Accoglienza profughi ucraini, Giuffrida (Coraggio Italia): "Si utilizzino il Vittorio Emanuele e il Ferrarotto"

La proposta, sostenuta anche dal consigliere comunale Giusti, per accogliere chi scappa dalla guerra a seguito delle ricerche avviate dalla prefettura al fine di trovare strutture adeguate

Gli ex ospedali, ormai dismessi, utilizzati come strutture di accoglienza per i rifiugiati ucraini. E' questa la proposta dell'onorevole Salvo Giuffrida, dirigente di Coraggio Italia, che è intervenuto a seguito del bando della prefettura etnea e rivolto ai diversi enti del territorio catanese per ricercare strutture in grado di accogliere i cittadini ucraini.

"Desidero rivolgere un appello e formulare una mia proposta, affinché si possa trovare la giusta collocazione a queste persone che vivono una situazione disperata e scappano in cerca di pace - dice Giuffrida -. Sarebbe opportuno destinare a tale uso strutture pubbliche disponibili, ad esempio gli ospedali Ferrarotto e il Vittorio Emanuele, liberi e disponibili. Tali strutture possono essere immediatamente adattate allo scopo con modesti impegni finanziari, cosi da determinare un netto risparmio di costi che, invece, aumenterebbero se dovessimo ricercare strutture da privati".

Così secondo Giuffrida si potrebbero determinare risparmi e a sostenere la proposta vi è anche il consigliere comunale catanese, Agatino Giusti, secondo il quale “i luoghi proposti da Coraggio Italia sono idonei allo scopo e permetterebbero non solo di risparmiare soldi dei contribuenti, ma anche rivalutare delle strutture della città che, al momento, restano inutilizzate con il rischio di diventare uno dei tanti edifici fatiscenti presenti nella nostra città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoglienza profughi ucraini, Giuffrida (Coraggio Italia): "Si utilizzino il Vittorio Emanuele e il Ferrarotto"

CataniaToday è in caricamento