Protesta dei precari del Bellini, la solidarietà di Paxia (M5S) e Di Salvo (#insiemesipuò)

Gli esponenti politici intervengono sulla vertenza dei lavoratori del teatro etneo

I dipendenti precari del Teatro Massimo Bellini hanno protestato stamattina sul tetto del Teatro Sangiorgi, dove sono ubicati gli uffici amministrativi, perché senza stipendio a causa dei contratti a tempo scaduti.

Si è recata sul posto la deputata catanese del Movimento 5 Stelle, Maria Laura Paxia che ha incontrato sul tetto dello stabile i 24 lavoratori per esprimere la propria vicinanza.

“Ho espresso la mia solidarietà ai precari del Teatro Bellini e ho garantito loro il mio impegno e di tutto il Movimento 5 Stelle per intervenire su questa emergenza. Era già stato presentato un disegno di legge dalla deputata regionale Gianina Ciancio che avrebbe risolto la questione, garantendo stabilità economica al teatro e ai suoi dipendenti, ma niente è stato ancora fatto. Il Teatro Bellini rischia la chiusura a causa dei tagli dei fondi operato dal governo Musumeci e, se a livello regionale non si trovano nell’immediato soluzioni adeguate, è il caso di far partire il disegno di legge della Ciancio”, dichiara Maria Laura Paxia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Solidarietà arriva anche dai componenti del gruppo consiliare #insiemesipuò: "E’ imbarazzante il silenzio delle istituzioni regionali e del sindaco Salvo Pogliese presidente del Teatro Massimo Bellini, il grido di disperazione dei lavoratori stagionali da 20 anni precari dovrebbe farci indignare, lottano minacciando di mettere a rischio la propria vita per un loro diritto, il diritto al  lavoro stabile, che non gli è stato mai riconosciuto. Responsabilità di una politica distante dai territori che ormai da troppo tempo naviga a vista, gli ulteriori tagli alle risorse finanziarie da parte della Regione mette in discussione la continuità stagionale dello stesso teatro che è uno dei  più importanti scenari della cultura siciliana".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Scoperto traffico di auto rubate: 5 in manette

  • Per ripicca contro il compagno butta il suo cane dal quarto piano: denunciata

  • Abitazioni minacciate dalle fiamme a Motta Sant'Anastasia

  • Corsa clandestina, il cavallo cade in un fossato e muore: 16 denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento