Referendum, il 4 dicembre si vota la riforma della Costituzione: la guida

Domenica 4 dicembre 2016 urne aperte dalle 7 alle 23 per il referendum costituzionale. Gli scrutini partiranno subito dopo la chiusura delle urne

Il 4 dicembre gli italiani saranno chiamati alle urne per approvare o bocciare con un sì o con un no il referendum consultivo sulla riforma costituzionale. La data è stata fissata, non senza polemiche, dal Governo Renzi, dopo che l'ufficio centrale della Corte di Cassazione ha ammesso l'8 agosto 2016 la richiesta di referendum sul testo di legge costituzionale approvato dal Parlamento lo scorso aprile.

LA RIFORMA BOSCHI - Gli italiani saranno chiamati ad approvare la riforma costituzionale del Senato e del Titolo V, a cui il premier ha più volte legato la sua futura carriera politica trasformando la consultazione in un plebiscito sul presidente del Consiglio, anche se ha poi ritrattato. Il referendum del 4 dicembre è confermativo di una legge costituzionale approvata con una maggioranza inferiore ai due terzi del Parlamento. Per il referendum confermativo non è richiesto il quorum di validità, ovvero il voto del 50% più uno degli aventi diritto come nel caso richiesto da un referendum abrogativo. Quindi a prescindere dal numero di partecipanti, vincerà l’opzione (Sì o No) che ha ottenuto la maggioranza dei voti. Alle urne gli italiani riceveranno una scheda elettorale su cui sarà riportato il quesito sottoposto a referendum e due caselle da barrare, una per il sì ed una per il no. 

referendum quesito-foto-2-2

REFERENDUM -QUANDO SI VOTA:

Si vota domenica 4 dicembre, dalle 7 alle 23. Il giorno del voto per il referendum costituzionale è stato deciso dal Consiglio dei ministri il 26 settembre 2016 e poi la data è stata ratificata da un decreto presidenziale firmato dal capo dello Stato. Alle urne sono chiamati circa 51 milioni di elettori di cui 3,5 milioni all’estero che votano in anticipo per posta

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento