Sardi e Sicilianisti insieme contro il regionalismo differenziato

Tra i relatori, assieme a leader del neo movimento sicilianista, quelli di “Diventerà Bellissima” come Gino Ioppolo, Ruggero Razza e lo stesso Presidente della Regione Nello Musumeci

“ L'Autonomia Speciale Siciliana e il regionalismo differenziato del Nord”: questo il tema dell’incontro che sarà introdotto da Andrea Piraino, ordinario di Diritto costituzionale, a Caltagirone il prossimo 18 maggio. Tra i relatori, assieme a leader del neo movimento sicilianista come Salvo Fleres, Salvatore Grillo, Carmelo Rapisarda, Antonio Carullo, Maurizio Ballistreri e Antonella Marsala, quelli di “Diventerà Bellissima” come Gino Ioppolo, Ruggero Razza e lo stesso Presidente della Regione Nello Musumeci.

“Mentre tutti saranno occupati a cercare preferenze, trascurandogli obiettivi, a Caltagirone, nel 73esimo anniversario della proclamazione dell’Autonomia speciale, si parlerà di politica, quella che sarà di grande attualità nei prossimi mesi e sulla quale la Sicilia e il Mezzogiorno si giocheranno il proprio futuro – spiega Salvatore Grillo, componente del Consiglio nazionale del movimento sicilianista – Con il regionalismo differenziato proposto dalle regioni ricche e sponsorizzato dalla Lega, il meridione e la Sicilia rischiano di vedere svanire ogni speranza di perequazione tra le proprie infrastrutture e i propri servizi e quelli del centro-nord”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scelta di ignorare il dibattito elettorale per dedicarsi a temi solo apparentemente provinciali rispetto a quelli europei vede concordi anche i Riformatori sardi, che prenderanno parte all’incontro in veste ufficiale con Attilio Dedoni, uno dei leader del movimento sardo. “E’ la prima volta che un evento fortemente connotato di valori e di significati sicilianisti trova l’adesione di un importante segmento della tradizione autonomista sarda – commenta Salvo Fleres, coordinatore nazionale di Siciliani verso la costituente – Accoglieremo con piacere la delegazione dei Riformatori sardi, convinti che le battaglie che attendono le due Isole potranno creare le premesse per un’azione comune”. L’appuntamento è per sabato 18 Maggio, alle ore 9.30 presso la Sala Reburdone in Via Reburdone, Caltagirone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'aggiornamento dei contagi a Catania e in Sicilia al 3 luglio 2020

  • Motociclista 47enne in gravi condizioni al Cannizzaro

  • Non ce l’ha fatta Peppino Rizza, era ricoverato dal 10 giugno al Cannizzaro

  • Prezzi delle case a Catania: la mappa zona per zona

  • Coronavirus, in Sicilia due nuovi casi e un morto

  • Rete di pusher agiva in diverse piazze di spaccio, scattano gli arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento