Sardi e Sicilianisti insieme contro il regionalismo differenziato

Tra i relatori, assieme a leader del neo movimento sicilianista, quelli di “Diventerà Bellissima” come Gino Ioppolo, Ruggero Razza e lo stesso Presidente della Regione Nello Musumeci

“ L'Autonomia Speciale Siciliana e il regionalismo differenziato del Nord”: questo il tema dell’incontro che sarà introdotto da Andrea Piraino, ordinario di Diritto costituzionale, a Caltagirone il prossimo 18 maggio. Tra i relatori, assieme a leader del neo movimento sicilianista come Salvo Fleres, Salvatore Grillo, Carmelo Rapisarda, Antonio Carullo, Maurizio Ballistreri e Antonella Marsala, quelli di “Diventerà Bellissima” come Gino Ioppolo, Ruggero Razza e lo stesso Presidente della Regione Nello Musumeci.

“Mentre tutti saranno occupati a cercare preferenze, trascurandogli obiettivi, a Caltagirone, nel 73esimo anniversario della proclamazione dell’Autonomia speciale, si parlerà di politica, quella che sarà di grande attualità nei prossimi mesi e sulla quale la Sicilia e il Mezzogiorno si giocheranno il proprio futuro – spiega Salvatore Grillo, componente del Consiglio nazionale del movimento sicilianista – Con il regionalismo differenziato proposto dalle regioni ricche e sponsorizzato dalla Lega, il meridione e la Sicilia rischiano di vedere svanire ogni speranza di perequazione tra le proprie infrastrutture e i propri servizi e quelli del centro-nord”.

La scelta di ignorare il dibattito elettorale per dedicarsi a temi solo apparentemente provinciali rispetto a quelli europei vede concordi anche i Riformatori sardi, che prenderanno parte all’incontro in veste ufficiale con Attilio Dedoni, uno dei leader del movimento sardo. “E’ la prima volta che un evento fortemente connotato di valori e di significati sicilianisti trova l’adesione di un importante segmento della tradizione autonomista sarda – commenta Salvo Fleres, coordinatore nazionale di Siciliani verso la costituente – Accoglieremo con piacere la delegazione dei Riformatori sardi, convinti che le battaglie che attendono le due Isole potranno creare le premesse per un’azione comune”. L’appuntamento è per sabato 18 Maggio, alle ore 9.30 presso la Sala Reburdone in Via Reburdone, Caltagirone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento