Aci Castello, caos in consiglio comunale: revocati tre assessori

Danubio, Di Modica e Romeo, che invece hanno continuato a mantenere l'incarico anche senza deleghe

Il sindaco di Aci Castello, Filippo Drago, ha firmato questa mattina il provvedimento con il quale revoca dalla carica di assessori Salvo Danubio, Massimiliano Di Modica e Sebastiano Romeo, essendo venuta meno la fiducia e il patto di mandato dopo l'accordo con gran parte dell'opposizione, in vista delle prossime elezioni comunali, per la candidatura del presidente del Consiglio comunale Carmelo Scandurra. Già la scorsa settimana il primo cittadino castellese aveva auspicato un passo indietro dei tre. Nessuna risposta però è arrivata da Danubio, Di Modica e Romeo, che invece hanno continuato a mantenere l'incarico anche senza deleghe, dopo che il sindaco gliele aveva revocate nella giornata di mercoledì.

"Quello di assessore è un incarico strettamente fiduciario - spiega il sindaco Drago - e non potevo più tenere in una giunta che deve completare di attuare un programma eletto dalla cittadinanza, personaggi che lo hanno invece sconfessato andando a braccetto con l'opposizione. Hanno tradito la fiducia dei cittadini ed è ancor più grave che li stiano continuando a prendere in giro camuffandosi con la veste di civici quando invece il salto della quaglia nella squadra di centro-sinistra è chiaro ed evidente a tutti, dopo che per dieci lunghi anni sono stati al mio fianco nella coalizione di centro-destra".

"Nonostante negli anni, Drago, abbia fatto tanti cambi di casacca - replica Massimiliano Di Modica noi non lo abbiamo sfiducia- to perché il programma elettorale unico era condiviso e per il bene del territorio. Oggi accusa noi di essere dei traditori solo perché non accettiamo l’imposizione del suo candidato Sindaco (anch’essa proveniente dalla sinistra di Ncd) cercando di mascherare il tutto con la scusa dell’unità del centro destra? Ma mi faccia il piacere, per rispondere alla Totó. Auguro, comunque, al Sindaco uscente buona vita senza alcun rancore, almeno da parte mia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento