rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Rifiuti, per il lotto Centro "andamento lento": resta la Dusty sino a fine giugno

In attesa del Consorzio Gema che deve "attrezzarsi" e dei tempi del passaggio di cantiere il Comune ha emanato un'ordinanza sindacale: sino al 20 giugno continuerà ad operare la vecchia ditta

Mentre i lotti Sud e Nord hanno avuto una gestazione e un'assegnazione meno complessa è il lotto Centro - quello ove far partire la differenziata e all'apparenza quello con situazioni di igiene urbana più allarmanti - a seguire un andamento lento. Infatti è arrivata un'ordinanza vergata dal sindaco facente funzioni Roberto Bonaccorsi per prolunguare il periodo di servizio della Dusty alla luce dei tempi maggiori che occorrono alla ditta aggiudicataria, il Consorzio Gema di Pagani, per il passaggio di cantiere.

"Nonostante siano stati posti in essere tutti gli atti per avviare immediatamente il servizio - recita l'ordinanza sindacale - la ditta aggiudicataria ha richiesto un breve rinvio dell’avvio delle attività, per come rappresentato nel verbale, redatto in Srr Area Metropolitana, del 15/04/2022, nella considerazione che le procedure di trasferimento dei lavoratori coinvolti nell’appalto alla nuova Dstta richiede tempi tecnici congrui ad avviare il servizio efficacemente".

Quindi resterà la Dusty sino al prossimo 20 giugno con costi giornalieri che arrivano sino a 70mila euro e per un importo, totale, complessivo di circa 3 milioni e mezzo di euro. A non essere d'accordo con l'ultimo atto di Palazzo degli Elefanti è il consigliere M5S Bonaccorsi: "Assurdo, scandaloso e vergognoso! Ordinanza che affida (una proroga mascherata?) il servizio alla Dusty, per l'ennesima volta. Ma non doveva andarsene? In realtà no!".

"Ovviamente i cumuli di rifiuti raccolti col ragno non sono disservizi ma ordinaria amministrazione!", conclude il consigliere che preannuncia un'interrogazione.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, per il lotto Centro "andamento lento": resta la Dusty sino a fine giugno

CataniaToday è in caricamento