Salvini in attesa del processo prosegue nella sua "Pontida" etnea

Continua la tre giorni della Lega a Catania: domani sarà il giorno dell'udienza del processo sulla vicenda Gregoretti. L'ex ministro degli Interni si presenterà in tribunale e smentisce qualsiasi "pressing" sui giudici

"Non ci sarà nessuno davanti al tribunale di Catania, noi stiamo parlando di infrastrutture lavoro. A Catania è in corso un dibattito con le nostre proposte sull'agricoltura".  Con queste parole il leader della Lega Matteo Salvini ha chiarito la natura delle iniziative in corso a Catania e partite ieri e ha smentito qualsiasi tipo di "pressione" sui giudici.

Domattina, infatti, Salvini sarà in tribunale per l'udienza preliminare del processo sui fatti della nave Gregoretti, L'ipotesi di reato è sequestro di persona aggravato per il ritardo nello sbarco di 131 migranti che erano a bordo del'imbarcazione. Intanto il leghista ha registrato l'appoggio di tutto il centrodestra: domani arriverà anche Giorgia Meloni e lo stato maggiore di Forza Italia nella città etnea.

"Il centrodestra sarà a Catania - ha detto il deputato forzista Giorgio Mulé - con ragione e orgoglio davanti a una giustizia che si è politicizzata in questo caso per la decisione di mandare a processo Matteo Salvini per un atto che e' di pura natura governativa. Si è a Catania per rappresentare il primato istituzionale che la politica deve avere, lontana da condizionamenti ideologici: lo stesso Senato ha preso una decisione parziale non tenendo conto degli atti depositati dalla Giunta per l'autorizzazione a procedere. Si è a Catania per ribadire davanti alla giustizia che questo è un processo che si fonda sulla paura di Matteo Salvini con l'obiettivo di arginare le destre".

Dall'opposizione, invece, arrivano duri attacchi a Salvini. Il sindaco di Palermo Orlando ha parlato di "un tentativo di richiamo dell'attenzione di parte di un personaggio che ha dimostrato più volte di non avere rispetto per le istituzioni e che utilizza quello che dovrebbe essere un accertamento della verità e della responsabilità in un ennesimo strumento di polemica contro la magistratura. Credo che l'ex ministro Salvini non possa trasformare il Palazzo di Giustizia in un Papeete". Sulla stessa lunghezza d'onda anche il vice ministro Giancarlo Cancelleri che ha definito la tre giorni etnea una "grandissima messinscena".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella Nuova Dogana del porto di Catania intanto continua la kermesse leghista: oggi pomeriggio tra gli ospiti vi saranno il senatore Alberto Bagnai, l'eurodeputata Francesca Donato e l'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza. In serata concluderà i lavori Matteo Salvini con un'intervista con Maria Giovanna Maglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento