Sabato, 19 Giugno 2021
Politica

Salvini a processo a Catania: "Riaperture? Ci affidiamo alla scienza"

Il leader della Lega è a Bicocca per assistere alla nuova udienza preliminare per il caso Gregoretti. L'ex ministro dell'Interno è accompagnato dal suo legale, l'avvocato Giulia Bongiorno

E' arrivato questa mattina all'aula bunker Bicocca di Catania il leader della Lega Matteo Salvini per assistere alla nuova udienza preliminare per il caso Gregoretti. L'ex ministro dell'Interno è accompagnato dal suo legale, l'avvocato Giulia Bongiorno. Oggi inizieranno le discussioni delle parti e se non dovessero terminare, l'udienza riprenderà il prossimo 23 aprile. La decisione sarà presa dal gup il 14 maggio. 

Il leghista ha parlato, prima del suo ingresso in aula, con i giornalisti dell'attuale situazione pandemica. In primis ha fatto un focus sulla campagna vaccinale: ""Sul tema vaccini si sta correndo, per fortuna ma per l'economia bisogna fare di più e più in fretta".

"Archiviati i miliardi di sprechi e le primule di Arcuri - ha aggiunto Salvini - l'obiettivo 500 mila vaccini al giorno entro aprile è realistico, sempre che l'Europa non si metta di traverso. In tema economico bisogna raddoppiare gli sforzi e gli impegni".

 "Le mie critiche a Speranza? Sono qui per risolvere i problemi non per criticare", ha aggiunto il leader del Carroccio che fa parte dell'attuale governo Draghi. Poi si è soffermato sulle richieste delle categorie produttive, stremate dal lungo stop: "Le riaperture? Non facciamo la schedina del totocalcio ma ci affidiamo alla scienza. Quando la scienza impone una chiusura è giusto chiudere, quando gli stessi dati scientifici, come accade da giorni e giorni, dicono che calano i ricoveri e quindi la situazione torna più tranquilla, quando la scienza vale quando si passa al rosso, la stessa scienza deve valere quando si passa al giallo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini a processo a Catania: "Riaperture? Ci affidiamo alla scienza"

CataniaToday è in caricamento