San Giovanni La Punta, l'assessore Laura Iraci: "Continuo il percorso civico"

L'esponente della lista "San Giovanni La Punta protagonista" chiarisce la sua posizione a seguito delle divergenze con il gruppo Fratelli d'Italia

L’assessore Laura Iraci, consigliera comunale di maggioranza riconfermata alle ultime elezioni amministrative, dopo avere prestato giuramento, chiarisce la propria posizione politica. "La lista che mi ha portato a essere rieletta - dichiara l’assessore - ha premiato il lavoro di squadra che ha segnato lo sposalizio tra il mio gruppo e quello di Luca Rapisarda. La scelta di intraprendere questo percorso non è casuale. Al contrario, è dettata dalla volontà di restare all’interno della compagine politica di centrodestra. D’altronde, ho sempre apprezzato la serietà e l’impegno di Marco Falcone, oltre alla stima e all’amicizia che già mi legava a Luca Rapisarda e a Giovanni Petralia", ammette l’assessore Iraci. 

"La storia con Fratelli d’Italia, nella sua confusione, è approdata in ultimo con una sospensione inflitta dal coordinatore provinciale Alberto Cardillo nei miei confronti, senza alcun confronto de visu", osserva. «Con rammarico, rilevo inoltre che a questa sospensione non sia poi seguita una reale e incisiva presa di posizione da parte di altri dirigenti del partito per i quali nutro singolarmente immutata stima, affezione e rispetto per il lavoro che stanno svolgendo nelle istituzioni. Non faccio segreto del mio legame di amicizia e di rispetto politico verso Gaetano Galvagno, deputato Ars, ma la gestione del partito e l’evoluzione politica che ne è seguita, mi spinge responsabilmente a mantenere il mio percorso politico insieme ai colleghi della lista civica. Per il momento, dunque - conclude l’assessore Laura Iraci - continuerò l’impegno politico e amministrativo insieme ai miei amici e colleghi di San Giovanni La Punta Protagonista. A breve, avremo modo di confrontarci anche con gli altri candidati per continuare il nostro progetto di radicamento sul territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento