Via Touring e via Balistreri, i residenti: "Finalmente risolta la questione delle aree verdi"

Un annoso problema risolto: le aree verdi prima non venivano riconosciute come "patrimonio" comunale e non venivano scerbate. I residenti ringraziano il consigliere Anastasi, e gli esponenti della municipalità Buceti e Sirna

Delle aree verdi, a rischio incendio, nella zona di San Nullo - Trappeto Sud per anni tenute in una sorta di "limbo" burocratico. Di fatto, tramite un rogito notarile, erano e sono di competenza del Comune ma qualche intoppo non aveva permesso di poter procedere con il pieno riconoscimento della titolarità delle zone verdi. Un problema non da poco per i residenti della zona tra via Touring e via Balistreri. Queste zone, in precedenza, non risultando acclarate al patrimonio comunale, spesso non venivano curate comportando situazioni di rischio.

A raccontare la vicenda, in un post, è il consigliere comunale di Grande Catania Sebastiano Anastasi che ha evidenziato come "i rogiti notarili delle attigue cooperative edilizie parlassero chiaro" dando così la proprietà, e quindi la competenza, al Comune.

Adesso il problema è stato superato in via definitiva, come annuncia lo stesso Anastasi, e oltrepassato questo intoppo burocratico da ora in poi la manutenzione delle aree verdi avverrà ciclicamente in quanto aree comunali. I residenti del condominio "Dalla Balistreri Turing Abramo", attraverso l'amministratore Pinuccia Polizzi, hanno ringraziato per l'impegno il consigliere Anastasi, il presidente e il vice Presidente del IV municipio Erio Buceti e Rosario Sirna e "per la risoluzione dell'annosa problematica delle aree verdi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Da anni ormai si protraeva la questione dell'appartenenza o meno, delle aree suindicate al Comune di Catania - dicono i residenti - che puntualmente  negava la pulizia e il discerbamento delle stesse, specialmente durante il periodo estivo, causando notevole preoccupazione dei condomini per il pericolo di eventuali incendi. Infatti, in diverse occasioni il Comune aveva effettuato gli interventi solo al verificarsi degli incendi stessi. Adesso, finalmente, grazie alla tenacia e all'impegno mostrati nell'avviare un dialogo con l'amministrazione comunale da parte del consigliere Sebastiano Anastasi, dal presidente e dal vicepresidente della IV municipalità, il Comune di Catania ha finalmente acclarato che le aree verdi appartengono al patrimonio comunale e ha avviato e concluso in questi giorni una operazione massiva di pulizia e messa in sicurezza dagli incendi. Ci auguriamo che si continui a prestare l'attenzione dovuta a queste preziose aree verdi con cure sempre più mirate a migliorare un bene che è importantissimo per la collettività tutta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparatoria in viale Grimaldi, coinvolte almeno sei persone: due i morti

  • Sparatoria in viale Grimaldi, si scava nel mondo della droga per cercare il movente

  • Coronavirus, Musumeci firma nuova ordinanza: cosa cambia adesso in Sicilia

  • Cancro al colon-retto, nuova tecnologia per la diagnosi precoce

  • Dopo una festa alla Playa accusa i sintomi del Coronavirus, minorenne positivo in isolamento domiciliare

  • Incidente mortale a Trecastagni, perde la vita un minorenne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento