rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Politica

Santo Caruso lancia la propria candidatura all’Ars: “Mia esperienza amministrativa al servizio del territorio”

Protezione civile, sanità, rifiuti, mobilità e turismo sono stati i temi principali toccati da Santo Caruso nel suo discorso

È partita da Aci Sant’Antonio la campagna elettorale di Santo Caruso, in vista delle elezioni per il rinnovo dell’Assemblea Regionale Siciliana, fissate per il prossimo 25 settembre. Nella cornice di Corte Riggio, il primo cittadino santantonese ha ufficializzato la propria candidatura, spiegandone i motivi.

“Voglio ringraziare di cuore tutti coloro che in queste settimane mi hanno chiesto di proseguire il mio impegno politico - ha detto Santo Caruso – Sono cittadini che hanno apprezzato il lavoro svolto nei quasi dieci anni da sindaco di Aci Sant’Antonio. Persone diverse, anche per orientamento politico, che hanno mostrato fiducia in me e nel mio operato. Tutto questo mi lusinga e mi dà anche una certa responsabilità. Ma le responsabilità non mi hanno mai spaventato. In questi anni ho affrontato sfide complesse, a partire dal dissesto finanziario. La situazione ereditata era talmente disastrosa che abbiamo dovuto optare per quella scelta, senza dubbio dolorosa. Una scelta criticata da tanti. Oggi, però, i risultati ci danno ragione. I conti del comune sono in ordine e non sono molti enti a poter vantare questo.L'ente ha un attivo di cassa di due milioni di euro e paghiamo i nostri fornitori a trenta giorni. Inoltre abbiamo approvato sia il bilancio di previsione che il conto consuntivo e sono pochi i comuni in Sicilia a poter vantare questo risultato. Abbiamo attratto, inoltre, una mole straordinaria di finanziamenti, lavorando su bandi e progetti, cambiando il volto della città. Non è stato solo merito mio, naturalmente, ma del gruppo che mi ha sostenuto e con cui ho lavorato finora. La mia candidatura non è la candidatura di Santo Caruso ma di un gruppo di collaboratori, amici e sostenitori. Detto ciò – ha proseguito - il mio obiettivo è continuare a lavorare per il mio territorio, non solo per Aci Sant’Antonio ma per il comprensorio delle Aci e per tutta la provincia di Catania. Voglio continuare a mettere l’esperienza amministrativa fin qui maturata, al servizio di questo territorio, di questa comunità”.

Nella breve presentazione Caruso ha anche motivato la scelta del simbolo. “Non è un mai stata un mistero la mia vicinanza al deputato regionale Luca Sammartino – ha dichiarato il sindaco di Aci Sant’Antonio – La mia candidatura tra le fila di ‘Prima l’Italia’ rappresenta quindi la naturale conseguenza dell’adesione di Sammartino a questo progetto politico, che tra l’altro rappresenta un contenitore di diverse esperienze di buon governo maturate sul territorio”. Protezione civile, sanità, rifiuti, mobilità e turismo sono stati i temi principali toccati da Santo Caruso nel suo discorso. “Quest’area ha bisogno di tornare al centro delle politiche regionali – ha spiegato ancora Caruso – Fare per tanti anni l’amministratore locale ti consente di conoscere i problemi concreti delle persone e del territorio. Questo ti aiuta a focalizzare necessità e bisogni per poter contribuire fattivamente a migliorare la vita delle comunità. Resto naturalmente aperto a idee, contributi e suggerimenti che vengono dal basso, consapevole che c’è sempre tanto da fare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santo Caruso lancia la propria candidatura all’Ars: “Mia esperienza amministrativa al servizio del territorio”

CataniaToday è in caricamento