Sede quarta municipalità, Ragusa (M5S): "Non serve allarmismo ma programmare gli interventi"

Dopo l'allarme lanciato sulle condizioni strutturali della sede istituzionale l'esponente pentastellato chiede un tavolo tecnico

Sulla situazione strutturale della sede della quarta municipalità di via Galermo è intervenuto il consigliere Giuseppe Ragusa del Movimento Cinque Stelle. Prima, a sollevare la questione, erano stati gli esponenti della municipalità Zingale e Cavallaro che avevano sottolineato lo stato precario della sede istituzionale.

Per Ragusa occorre una seria programmazione "per gli interventi sulla struttura e dei servizi ma senza creare apprensione nei cittadini".

Ricostruendo l'iter della vicenda l'esponente pentastellato ricorda che una nota della dirigenza comunale, dello scorso 25 ottobre, ha segnalato le criticità dell'immobile e da lì sono state avviate  procedure di messa in sicurezza. Procedure di cui - spiega Ragusa - "è stata messa al corrente la direzione Manutenzione e servizi Tecnici per adoperarsi nel breve, al fine di garantire la pubblica incolumità, infatti nell'immediato è stato creato un percorso idoneo all'interno".

"Dispiace - conclude il consigliere - la mancata discussione, che non è mai avvenuta, sulla organizzazione delle attività ludiche e ricreative dell'Associazione Punto e capo che vengono limitate da tale problematica. Non serve lanciare soltanto allarmi ma occorre sedersi, ragionare, istituire tavoli tecnici con gli assessori di competeza per programmare al meglio i servizi".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fa il giro del mondo e gli rubano la moto a Catania: l'appello per ritrovarla

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Catania dove trovare sconti e fare affari

  • Scontro frontale tra due auto a Pedara: feriti i conducenti

  • Auto contromano in tangenziale inseguita dalla polizia

  • Ritrovata dai carabinieri la moto rubata al travel blogger messicano

  • Smantellata piazza di spaccio alla "Fossa dei leoni": 5 arresti tra vedette e pusher

Torna su
CataniaToday è in caricamento