menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sesta municipalità ancora senza dipendenti e servizi bloccati

La denuncia dei consiglieri Bonaccorsi e Valenti. Nonostante il consiglio comunale straordinario di una settimana fa ancora continuano i problemi a Librino

Sembra che, al momento, non sia bastato un consiglio comunale straordinario. Continuano i disagi nel sesto municipio, quello di Librino. Una municipalità estesa che abbraccia un bacino territorialmente molto ampio nella zona sud della città che conta oltre 80mila cittadini.

La scorsa settimana si era tenuta una seduta del civico consesso per affrontare i cronici problemi di mancanza di personale negli uffici della circoscrizione. Un vuoto di organico che ha portato ad attese, disservizi, chiusura delle biblioteche e del punto comunale di Porte di Catania e che ha costretto molti cittadini a percorrere chilometri e chilometri per recarsi in altri uffici nonostante la linea, abbracciata da anni dalla politica a tutti i livelli, del decentramento amministrativo.

L'assessore Alessandro Porto aveva parlato di un ordine di servizio già diramento per 4 dipendenti (3 di categoria B e 1 di categoria C) nel municipio che serve Librino. La coperta, per quanto concerne i dipendenti comunali, è di certo corta: tra legge 104, pensionamenti imminenti, quota 100 è difficile riuscire a coprire tutti i servizi. Anche se vi sono delle municipalità, allo stato, ancora ben fornite di personale. Quindi qual è il problema? I rumors dicono che alcuni dipendenti delle circoscrizioni non "vorrebbero" spostarsi nella sesta municipalità.

L'unica cosa fattuale è che i problemi restano come denuncia il consigliere della sesta circoscrizione del M5S Francesco Valenti: "I dipendenti in più annunciati non sono arrivati e questo è un dato di fatto. La conseguenza è che non vi sono altre unità e rimangono i problemi della mancanza del personale con servizi come il cambio di residenza bloccati, anche perché parte del personale sta andando a rotazione in ferie. Così come il punto di Porte di Catania è ancora chiuso parimenti alla libreria di San Giorgio".

"L'amministrazione ha dimostrato ampiamente che è incapace di risolvere il problema. E' una situazione imbarazzante oltre che assurda - tuona il consigliere Graziano Bonaccorsi, richiedente dello scorso consiglio straordinario sul tema - e gli ordini di servizio non si sono tradotti in fatti concreti e sembra quasi una presa in giro per i consiglieri e per i cittadini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Consiglio comunale, seduta straordinaria sull'emergenza Covid

  • Cronaca

    Nuovo furto alla "Campanella Sturzo" di Librino: è il quarto in due mesi

  • Cronaca

    Trasporta in un suv 7 chili di marijuana "skunk": arrestato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento