Tremestieri, per Giarrusso la sospensione delle elzioni è "furto di democrazia"

L’esponente politico ha evidenziato i "tentativi - a suo dire - messi in campo da alcuni sostenitori del sindaco uscente, Santi Rando, per poter presentare la propria candidatura dopo la sospensione del voto"

"Un furto di democrazia. Una pantomima. Una partita in cui le regole non sono state rispettate da tutti". Il deputato europeo del MoVimento 5 stelle, Dino Giarrusso, non usa mezzi termini per stigmatizzare quanto sta accadendo a Tremestieri etneo. Dopo alcune segnalazioni sulla regolarità delle firme presentate con le liste, tra cui una richiesta di accesso agli atti presentata dallo stesso eurodeputato, le elezioni dello scorso 4 e 5 ottobre sono state sospese per essere rinviate a novembre. “Intendiamo dire la verità su quanto sta succedendo – tuona Giarrusso, nel corso della conferenza stampa convocata, stamani, insieme alla candidata sindaco pentastellata Simona Pulvirenti. È in atto un inaccettabile tentativo di aggirare le regole della democrazia”. L’esponente politico ha evidenziato i "tentativi messi in campo da alcuni sostenitori del sindaco uscente, Santi Rando, per poter presentare la propria candidatura dopo la sospensione del voto".

“È evidente che siano state presentate delle finte liste civiche che ricalcavano i simboli dei partiti che ci sono dietro: Fratelli d’Italia, Forza Italia, Lega, PD, Italia Viva ed MPA. Solo che per presentarsi con queste “liste” fasulle avrebbero dovuto raccogliere le firme, e pare che non abbiano rispettato le regole, tanto che le elezioni sono state sospese. Dopo questo clamoroso schiaffo alla democrazia, i cittadini di Tremestieri rischiano di subire il secondo: le stesse persone protagoniste di questa squallida pantomima, oggi vogliono partecipare con il vero simbolo del partito che avevano cercato di camuffare, aggirando così la raccolta firme. Crediamo che questo sia profondamente scorretto e che alle elezioni possa presentarsi solo chi ha rispettato le regole, non chi ha tentato di aggirarle. La nostra era l’unica lista regolare e questa verità non va nascosta ai cittadini di Tremestieri, sebbene Musumeci stia cercando di rimettere in gioco chi non ne ha diritto. D’altronde – sottolinea ancora Giarrusso - se si fosse trattato di una competizione sportiva, gli irregolari sarebbero stati squalificati, ed è questa l’unica strada percorribile: premiare chi rispetta la legge ed escludere chi non lo fa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una questione su cui vuole vederci chiaro tutto il MoVimento 5 Stelle, che si sta muovendo non solo a livello europeo con Dino Giarrusso, ma anche a livello nazionale con Giulia Grillo e a livello regionale con Jose Marano e Gianina Ciancio. “Non si può permettere che gli elettori non sappiano chi avrebbe commesso gli illeciti - aggiunge la candidata sindaco Pulvirenti, Né, tantomeno, si può permettere che gli stessi abbiano agio a presentarsi nuovamente alle elezioni. È una presa in giro della cittadinanza e noi non lo possiamo accettare – evidenzia - per questo continueremo ad agire affinché questo scandalo sia scoperchiato”. Non escludono altri atti, gli esponenti del MoVimento 5 Stelle. “Non smetteremo di vigilare e denunciare gli strani fatti che accadono alle falde dell'Etna, e se serve ricorreremo al Tar – conclude l’europarlamentare - affinché la popolazione di Tremestieri possa liberamente scegliere il nuovo sindaco, senza inganni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento