Terme di Acireale, la Regione ha il progetto di rilancio

Su volontà del governo regionale il complesso termale verrà acquistato per riqualificarlo

La Regione Siciliana acquisterà il complesso termale di Acireale per riqualificarlo e rilanciarlo. La Giunta regionale, presieduta da Nello Musumeci, dopo la relazione dell'assessore dell'Economia Gaetano Armao che ne ha seguito l'iter istruttorio, ha approvato il “Programma di sviluppo del turismo termale” in Sicilia.

Sulla base di quanto stabilito, l’impianto di Acireale, insieme al complesso di Sciacca, saranno gli elementi costitutivi del nuovo Programma. Per raggiungere l’obiettivo, le terme di Acireale, chiuse dal 2015 per problemi economico-finanziari e dopo due aste pubbliche andate deserte, saranno acquistate dalla Regione che provvederà alla loro riapertura e valorizzazione.

“Con questa iniziativa - commenta il governatore Nello Musumeci - vogliamo restituire al territorio acese un bene che ha una valenza storica e turistica inestimabile. Dopo anni di abbandono, gli impianti in Sicilia potranno tornare ad essere un punto di forza e un motivo di attrazione per il turismo termale. Investiremo in questo, che è un progetto strategico che ci consente di diversificare e destagionalizzare l’offerta turistica, con evidenti benefici per il territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento