Mutui sospesi per i cittadini colpiti dal sisma di Santo Stefano

Un' informazione importante che i cittadini beneficiari debbono al più presto comunicare ai propri istituti di credito

La senatrice del Movimento Cinque Stelle Tiziana Drago comunica l’avvenuta proroga, con delibera del Consiglio dei Ministri dello scorso 21 dicembre, dello stato di emergenza per i nove Comuni della provincia etnea colpiti dal sisma e – contestualmente – avvisa i cittadini in merito alla prosecuzione dei benefici economici, come la sospensione delle rate dei mutui.

“L’impegno di questo Governo – spiega Tiziana Drago – per i nove Comuni colpiti dal sisma prosegue ed è tangibile. Prova ne è la proroga dello stato di emergenza che consente, tra gli altri benefici economici, la sospensione delle rate dei mutui per un altro anno. Un' informazione importante che i cittadini beneficiari debbono al più presto comunicare ai propri istituti di credito. Mi sono arrivate, infatti, alcune segnalazioni relative a dei cittadini che si sono visti addebitare, con il nuovo anno, la rata del mutuo già al 31 dicembre del 2019. Si tratta di importi, alla luce della proroga dello stato di emergenza, al momento non dovuti, ma solo per coloro i quali faranno espressa richiesta all'istituto bancario presso cui hanno acceso il mutuo ipotecario".

"Inoltre - chiarisce la senatrice - si potrà scegliere se sospendere l'intera rata o solo la quota capitale. Per questa ragione mi sono fatta portavoce delle istanze dei cittadini e ho comunicato ufficialmente ai vertici di Abi, l’associazione Bancaria Italiana, il provvedimento adottato dal Consiglio dei Ministri e verrà diramata una circolare informativa a tutti gli istituti di credito, onde evitare eventuali segnalazioni dei clienti alla Centrale Rischi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proprio con il decreto Milleproroghe, sono recentemente stati stanziati 160 milioni di euro per consentire ai soggetti residenti nelle province di Catania, Ragusa e Siracusa, colpiti dagli eventi sismici del 13 e 16 dicembre 1990, di ricevere il rimborso delle imposte versate per il triennio 1990-1992 per un importo superiore al 10 per cento. Lo rende noto il sottosegretario al Mef, Alessio Villarosa. "L'originaria insufficienza di risorse - afferma in un comunicato - è stata superata prevedendo che i rimborsi siano effettuati a valere sugli ordinari capitoli di spesa utilizzati per il rimborso delle imposte sui redditi e dei relativi interessi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cancro al colon-retto, nuova tecnologia per la diagnosi precoce

  • Dopo una festa alla Playa accusa i sintomi del Coronavirus, minorenne positivo in isolamento domiciliare

  • Aeroporto, hostess con febbre: attivata la procedura di biocontenimento

  • Coronavirus, in Sicilia 7 nuovi contagi: 6 sono nel catanese

  • Incidente autonomo sull'asse dei servizi, un ferito grave

  • Allerta meteo arancione su Catania per possibili temporali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento