Trantino e Cristaldi completano la giunta Pogliese

Il giuramento a Palazzo degli Elefanti e l'assegnazione delle deleghe

Adesso la squadra del sindaco Pogliese è al completo. Dopo la modifica della legge regionale dello scorso marzo il primo cittadino poteva contare su altri due assessori e ha occupato le caselle mancanti con due figure indicate rispettivamente da Diventerà Bellissima e da Forza Italia.

Video | Le prime parole degli assessori

Così l'avvocato Enrico Trantino, una vita - come da tradizione familiare - nella destra e già consigliere comunale, sarà il nuovo assessore con deleghe ai lavori pubblici, affari legali, arredo e decoro urbano e rapporti con l'Università. Mentre Michele Cristaldi, giovane e rampante 30enne, sarà il nuovo assessore con deleghe al personale, centro storico, tutela animale, mare e periferie.

Se nel passato vi erano stati anche 15 assessori e con i conseguenti tagli, sull'onda dell'antipolitica e delle forbici contro gli sprechi, si erano ridotti a otto adesso il numero pare congruo per affrontare le tante difficoltà e i fascicoli aperti.

"Conosco Enrico Trantino - ha detto il primo cittadino - da oltre trent'anni e l'ho sempre stimato e apprezzato. Lo conosco sin dall'inizio del mio impegno politico".

Il sindaco ha anche ricordato la pregressa esperienza nell'aula consiliare del neo assessore, dal 1988 al 1993, in un civico consesso di alto profilo. Su Cristaldi, invece, Pogliese ha voluto sottolineare la "freschezza della giovane età" e il fatto che faccia parte di un parttito che conta "un gruppo consiliare con una media di età
molto bassa".

Cristaldi, che è stato anche vice presidente del Movimento Cristiano Lavoratori, ha anche lui una passione politica trasmessa dal padre che è stato assessore provinciale.

Il primo cittadino ha voluto sottolineare anche il ruolo di Ruggero Razza "che ha svolto una funzione importante", così come quello di Raffaele Stancanelli in occasione della candidatura.

Soddisfazione è stata espressa dagli esponenti di Diventerà Bellissima come l'assessore regionale Ruggero Razza e il consigliere comunale Manfredi Zammataro per "la scelta di alto profilo di Enrico Trantino", così come dalle parti degli azzurri di Forza Italia con Marco Falcone per la nomina di "un giovane imprenditore con una spiccata sensibilità politica".

Sul fronte delle deleghe Pogliese ha "ceduto" le manutenzioni all'assessore Arcidiacono. In sala presente tutta la maggioranza. Assenti gli esponenti di Grande Catania e qualche mal di pancia, negli ambienti automisti, c'è di sicuro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Librino, in 40 aggrediscono due agenti che tentavano di fermare una moto senza targa

  • Tentato omicidio a Palagonia, coltellate e spari dopo una lite: un ferito

  • Rientra e trova armi e oltre 6 chili di hashish nel suo deposito

  • Scopre di essere incinta poco prima di partorire: ma la bambina muore

  • "Gli italiani scelgono Catania per il Natale 2019 e il Capodanno 2020"

  • Agenti aggrediti a Librino, arrestato un diciottenne

Torna su
CataniaToday è in caricamento