menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tremestieri Etneo, Santo Nicosia si candida: "Offro un'alternativa politica”

In una nota l'aspirante primo cittadino ha delineato un progetto civico nell’area dei moderati composto da varie anime con differenti esperienze politiche

“A sostegno della mia candidatura c’è una coalizione alla luce del sole e un progetto chiaro e semplice”. Così Santo Nicosia, che attraverso una nota ha ufficializzato la sua candidatura a sindaco di Tremestieri Etneo. Nicosia, da sempre impegnato nel sociale, autorevole esponente del mondo cattolico, ha già avuto significative esperienze politiche. Già consigliere provinciale, è stato anche vice sindaco, proprio a Tremestieri Etneo.

“Il mio – spiega – è un progetto civico nell’area dei moderati, che raccoglie al suo interno varie anime con differenti esperienze politiche e con tante idee e molta passione. La mia candidatura, lontana dalle segreterie politiche, e che ha subito suscitato grande interesse, è frutto di un ragionamento a più voci, il cui obiettivo principale è quello di cambiare passo, dare una scossa all’attività amministrativa. Si tratta di un progetto inclusivo che mi auguro possa crescere nei prossimi giorni, aggregando quanti hanno voglia di offrire il proprio contributo. A Tremestieri Etneo – ragiona Nicosia - tira aria di rinnovamento. L’ipotesi di una ampia convergenza trasversale sul sindaco uscente, innaturale e contraddittoria, è ormai tramontata. É giusto che gli elettori abbiano una alternativa chiara e definita”.

A fianco di Santo Nicosia vi sono personalità di rilievo del mondo politico, delle professioni e dell’impegno sociale e culturale. Alcune indiscrezioni sui nomi ci sono già state, ma l’elenco completo sarà reso noto nei prossimi giorni.

“Il gruppo che sostiene la mia candidatura – aggiunge Nicosia – è molto variegato e si tratta di persone che conoscono e vivono il territorio. Ed è partendo dal territorio e dalle persone che vi operano che vogliamo costruire un progetto a breve e medio termine, con un programma che risponda ai bisogni reali dei tremestieresi. I progetti civici sono dei contenitori che interpretano esigenze e speranze. E, soprattutto nelle piccole comunità, sono caratterizzati dal forte radicamento territoriale. Sono un punto di riferimento. Rappresentano a pieno le comunità, sono la vera espressione del territorio. Negli ultimi anni – conclude Nicosia - a Tremestieri Etneo è mancato l’equilibrio politico amministrativo. A cominciare dalla scarsa attenzione riservata alle frazioni di Canalicchio e Piano, su cui occorre fare, da subito, di più. Poi non si è pensato a preservare e valorizzare l’esistente: l’anfiteatro comunale, la biblioteca, i parchi e più in generale il territorio. Gli abitanti diminuiscono, ma stranamente crescono gli insediamenti abitativi. E su questo bisognerà intervenire, sempre in modo equilibrato, ad esempio puntando al recupero dell’esistente. Insomma: c’è da lavorare tanto. È partendo dalle piccole cose si possono fare anche quelle grandi. Stiamo già lavorando al programma. Pochi punti, a partire dalle cose che si possono fare nel breve periodo e che i cittadini aspettano da tempo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Salute

Stanchezza primaverile - Cause, sintomi e rimedi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento