rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Politica Tremestieri Etneo

Tremestieri Etneo, dopo la sfiducia parla l'ex sindaco Concetta Rapisarda Basile

Nella giornata odierna l'ex primo cittadino ha convocato la stampa per spiegare, secondo il suo punto di vista, i motivi che hanno portato al voto finale di sfiducia, avvenuto in consiglio comunale lo scorso 23 Giugno

Dopo il consiglio comunale del 23 Giugno non è più sindaco di Tremestieri Etneo. Concetta Rapisarda Basile, ad appena due anni dall'insediamento, è stata sfiduciata in seguito alla mozione votata e approvata da ben 14 consiglieri comunali. Nella giornata odierna l'ex primo cittadino ha convocato la stampa per spiegare, secondo il suo punto di vista, i motivi che hanno portato al voto finale di sfiducia.

"Mi hanno scelto i cittadini e un sindaco deve avere la possibilità di lavorare serenamente - ha dichiarato Rapisarda all'emittente sestarete - Non ho avuto la serenità all'interno del consiglio comunale, nonostante questo ho portato avanti tante cose nell'interesse della cittadinanza. Due anni sono pochi per iniziare a vedere i primi frutti e chi mi ha sfiduciato temeva forse questo, che i cittadini a fine mandato avrebbero cominciato a vedere il lavoro che c'era stato"

"Sono stata mandata a casa per essere stato un sindaco per bene - conclude a sestarete - lo dimostrano gli atti e i documenti scritti. Farò se avrò le condizioni un ricorso: un sindaco viene ,mandato a casa di fronte ad atti illegittimi, ma non mi sembra che Tremestieri abbia vissuto questo negli ultimi due anni. Al contrario ha vissuto l'onestà e la trasparenza di un sindaco"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tremestieri Etneo, dopo la sfiducia parla l'ex sindaco Concetta Rapisarda Basile

CataniaToday è in caricamento