menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Università, Suriano (M5S) su nomina La Via: "Scelta incomprensibile"

La deputata grillina attacca la scelta del rettore e del cda dell'ateneo, mentre l'Ugl plaude

La deputata del Movimento Cinque Stelle alla Camera Simona Suriano è intervenuta a seguito della nomina da parte del rettore dell’ateneo catanese, poi ratificata dal cda, di Giovanni La Via nel ruolo di direttore generale.

“Si tratta di una scelta  incomprensibile che cozza con i proclami e le promesse di rinnovamento della nuova governance dell’ateneo – spiega Suriano -. Ci aspettavamo che il rettore Priolo potesse dare, con le sue scelte e le sue azioni, nuova linfa all’ateneo travolto dall’inchiesta Università Bandita che ha scoperchiato un pentolone di clientele, favoritismi e illegalità radicato e strutturato”.


“Invece, scegliendo un uomo politico iscritto a un partito, si consegna l’autonomia gestionale dell’ateneo a precisi riferimenti. Una scelta che mina l’imparzialità e l’autonomia della ricerca e che segna un pesante passo indietro nel percorso di rinascita dell’istituzione universitaria - aggiunge la deputata -. Si sceglie un politico che ha governato con due governatori come Cuffaro e Lombardo, uno condannato per mafia e l’altro sotto processo e che è stato anche coinvolto in alcune inchieste giudiziarie. Chiediamo un passo indietro al rettore perché occorre ridare agli studenti, ai professori e alla comunità accademica una univerità libera da conflitti di interessi. Come già avvenuto in passato consociamo benissimo gli effetti nefasti della politica dentro gli atenei”.

Invece l'Ugl, in una nota a firma del segretario Giovanni Musumeci e del segretario Ugl Università Raffaele Lanteri, esprime un plauso.

“Esprimiamo le nostre più vive congratulazioni - dicono i sindacalisti - e gli auguri di buon lavoro al neo direttore generale stimato docente del nostro ateneo, già apprezzato amministratore regionale e più volte parlamentare europeo. Un plauso da parte nostra va anche al rettore Francesco Priolo, al Consiglio di amministrazione ed al Senato accademico per la scelta interna che va nella direzione da noi come Ugl auspicata ed orientata ad una gestione di qualità, al radicamento sul territorio ed all’internazionalizzazione della realtà universitaria catanese.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Pancia piatta? Ecco il massaggo fai-da-te

social

Odore d'aglio sulle mani? I rimedi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento