Vecchio su vicenda giudiziaria Lombardo: Licandro (Pdci-Fds), pelosa stravaganza. L'assessore e' un ossimoro vivent

Orazio Licandro, coordinatore della segreteria nazionale dei Comunisti italiani-Federazione della Sinistra, commenta le dichiarazioni del nuovo assessore regionale alle Infrastrutture

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

“Che la responsabilità penale sia un fatto personale è scritto nei manuali elementari e non ce la deve insegnare Andrea Vecchio, Il punto è squisitamente politico e per uno che arriva alla politica attraverso un percorso di contrasto dell’illegalità, francamente è una pelosa stravaganza: quella di chi è in contraddizione e sente quanto sia incoerente questa scelta. L’ho definito un ossimoro vivente: è proprio così”.

Lo ha detto Orazio Licandro, coordinatore della segreteria nazionale dei Comunisti italiani-Federazione della Sinistra, commentando le dichiarazioni del nuovo assessore regionale alle Infrastrutture, secondo il quale la vicenda giudiziaria di Raffaele Lombardo sarebbero – secondo le parole dello stesso Vecchio – “cazzi suoi”.

 

Torna su
CataniaToday è in caricamento