Viale Mario Rapisardi, i consiglieri: "Buche ovunque e problemi di viabilità"

"manca quel senso di civiltà che eviterebbe ai soliti furbi di parcheggiare davanti alla scivola per i disabili, in doppia fila e perfino sopra i marciapiedi", spiegano i consiglieri comunali

Partire con l’individuazione degli stalli per scooter e moto e proseguire poi con il potenziamento della segnaletica orizzontale e verticale. Queste le basi del nuovo piano del traffico della commissione comunale alla Viabilità sul viale Mario Rapisardi. "Una conferenza dei servizi- ribadisce Giuseppe Castiglione, presidente della commissione- frutto di un costante lavoro sinergico con abitanti e commercianti della zona che, in tutti questi mesi di continui incontri, ci hanno manifestato le loro esigenze e le loro necessità".

Nodo centrale della conferenza dei servizi è stato l’incrocio tra il viale Rapisardi e via Sabato Martelli Castaldi. Qui, tra strisce pedonali sbiadite e manto stradale in pessime condizioni, il rischio di incidenti è sempre costante."In questi cinque anni- afferma il componente della commissione Giuseppe Catalano- abbiamo cercato di apportare evidenti miglioramenti al piano del traffico. Naturalmente tutte le indicazioni alle varie direzioni comunali diventano nulle se, alla base di tutto, manca quel senso di civiltà che eviterebbe ai soliti furbi di parcheggiare davanti alla scivola per i disabili, in doppia fila e perfino sopra i marciapiedi con i pedoni costretti a camminare ai bordi della corsia".

Non solo, una delle più importanti arterie di Catania continua ad essere prigioniera delle bancarelle completamente irregolari sui marciapiedi e agli angoli degli incroci. "Una politica di legalità, nel pieno rispetto di tutte le parti in causa, può essere la strategia vincente per evitare il formarsi di questi mercatini assolutamente abusivi - dice Vincenzo Parisi, presidente della Commissione al Bilancio - fermarci ad una politica solo ed esclusivamente repressiva non avrebbe senso. Al contrario, occorre una progettazione seria che consenta a questi signori di mettersi in regola e operare nel pieno rispetto delle leggi".

"In ballo sul viale ci sono tutte quello opere necessarie a renderlo più sicuro e vivibile per residenti e pendolari- sottolinea il componente della commissione Ernesto Calogero- in questo contesto non bisogna dimenticare la stabilità degli alberi. Piante di alto fusto che, con le loro radici, danneggiano il manto stradale ed i rami cadendo rischiano di finire in mezzo alla strada". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento