Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Zone franche montane, l'iter della legge va avanti

La senatrice del Misto Tiziana Drago ha evidenziato il parere positivo della commissione "questioni regionali"

La senatrice Tiziana Drago, del gruppo Misto, è intervenuta sul recente parere favorevole espresso dalla Commissione Parlamentare Questioni Regionali sulla proposta di legge per le Zone Franche Montane in Sicilia.

"Ho fortemente appoggiato e perorato il disegno di legge per garantire adeguati sostegni alle Zone Franche Montane siciliane – dice Drago – e il parere positivo della Commissione Questioni Regionali non fa altro che confermare la necessità di provvedere ad adeguati sostegni a delle aree svantaggiate sotto il profilo economico e infrastrutturale. Il nuovo ministro per gli affari regionali e le autonomie Maria Stella Gelmini, dal canto suo, nell'intervento odierno ha dimostrato come sia nelle sue intenzioni intraprendere un percorso organico e composito e questo mi rende fiduciosa per il futuro".

"Mi preme infatti evidenziare come sia opportuno garantire la piena autonomia alle Regioni a Statuto Speciale, ancor prima di procedere con l'autonomia differenziata. Con questa legge, in particolar modo, avremo la possibilità di valorizzare l’economia e la bellezza di decine e decine di piccoli Comuni che stanno subendo crisi economica, spopolamento, chiusura delle attività e delle PMI - prosegue la senatrice -. Comuni che rappresentano la spina dorsale della tradizione, dell’eccellenza e del buon vivere della Sicilia. Le esenzioni dalle imposte e gli aiuti finanziari previsti potranno consentire di superare ataviche difficoltà e di mettere a pari condizioni i Comuni delle fasce montane con il resto del territorio".

Inoltre Drago ha sottolineato l'importanza della piena attuazione degli articoli 26, 37 e 38 dello Statuto siciliano in tema di politiche fiscali: "Degli articoli che darebbero un impulso straordinario all’economia isolana ma che sono rimasti, colpevolmente, lettera morta. Adesso non si perda altro tempo: si approvi questa legge attesa da tempo e per la quale sindaci e comunità si sono mobilitate anche in forme estreme e civili di protesta".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zone franche montane, l'iter della legge va avanti

CataniaToday è in caricamento