Salute

Anche a Catania si celebra la Giornata Mondiale del Cuore

L’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione Lorenzo Greco Onlus ha organizzato in Italia 4 appuntamenti in 4 piazze, tra cui Catania in Piazza dell’Università, dalle 8.30 alle 18.30

La Giornata Mondiale del Cuore è una campagna globale durante la quale individui, famiglie, comunità e governi di tutto il mondo partecipano ad attività per prendersi cura della propria salute del cuore e di quella degli altri. L’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione Lorenzo Greco Onlus, in qualità di membro nazionale della World Heart Federation, ha organizzato in Italia 4 appuntamenti in 4 piazze, tra cui Catania in Piazza dell’Università, dalle 8.30 alle 18.30. Si susseguiranno incontri di sensibilizzazione sulle malattie cardiovascolari, l’importanza dell’attività fisica, l’alimentazione sana, i rischi del fumo e l’abuso di sostanze alcoliche. Saranno effettuati esami elettrocardiografici, controlli della glicemia, valutazioni dei parametri vitali e bmi. Lezioni di rianimazione cardiopolmonare e uso del defibrillatore alla luce della recente legge che liberalizza l’uso del prezioso strumento salva vita. Sarà possibile anche la donazione del sangue e, in collaborazione con le Aziende Sanitarie e le strutture commissariali, sarà possibile anche effettuare vaccini e tamponi proseguendo il supporto alla campagna nazionale. Lezioni frontali, nel rispetto del distanziamento, coinvolgeranno studenti delle scuole invitate e cittadini. Marcello Segre, Presidente dell’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione Lorenzo Greco Onlus, ha sottolineato presentando l’evento ”grazie alla disponibilità della famiglia Barresi, il Progetto Vita Sicilia dopo alcuni interventi a Palermo porta la sua esperienza e la sua mission a Catania realizzando un evento unico per la città.

Il Cuore di Raffale ETS diventerà un nuovo esempio virtuso di impegno verso la salute dei cittadini e la diffusione della cultura della defibrillazione precoce partendo dalle nuove generazioni. Il format della Giornata Mondiale del Cuore, ormai consolidato a Torino ha trovato subito diversi partner per allestire una vero e proprio villagio del Cuore in Piazza Università. Dai test cardiologici alle lezioni e i controlli per il diabete, la donazione del sangue e l’impegno dei giovani infermieri per insegnare la rianimazione cardiopolmonare e l’uso del Defibrillatore. Lo straordinario sforzo ha visto ricevere subito i riconoscimenti e supporti a livello nazionale e locale… ha voluto precisare Marcello Segre “confidiamo nella partecipazione di scuole e cittadini perché in questo particolare momento la salute del cuore è piu’ cruciale che mai “In Italia muoiono di arresto cardiaco oltre 60 mila persone all’anno” ha voluto precisare Marcello Segre la prima causa di morte improvvisa ed ogni minuto che passa si perde il 10% della vita.

Chiunque può intervenire con un massaggio cardiaco, ma è il defibrillatore che fa ripartire il cuore. Noi lo insegniamo nelle scuole anche grazie alla nuova legge recentemente approvata che ci permetterà così di combattere efficacemente l’arresto cardiaco. Tutti potranno impararlo nelle piazze italiane con appositi manichini e apparecchi dedicati all’insegnamento.” Main partner del Progetto è Global Thinking Foundation, organizzazione no profit per l’inclusione sociale e la parità di genere, con l’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione Lorenzo Greco Onlus che sarà presente il 29 settembre per la Giornata Mondiale del Cuore in quattro diverse città italiane: a Roma in Piazza del Popolo, a Torino in Piazza San Carlo e Via Roma, a Catania in Piazza dell’Università e a Piacenza in Piazza Cavalli. Il supporto di Global Thinking Foundation a questa importante iniziativa si inquadra all’interno delle attività ImmaginiAMO Sostenibile. Nato nel 2019, il progetto si rivolge ai giovani, per contrastare le situazioni di povertà educativa e per ridurre il differenziale non solo di genere, ma anche territoriale, di conoscenza nelle competenze sui temi della sostenibilità, dell’economia, della società ancora molto diffuso nel nostro Paese, favorendo l’empowerment, la responsabilizzazione e la consapevolezza. Claudia Segre, Presidente di Global Thinking Foundation, ha dichiarato: “Sensibilizzare sull’importanza della prevenzione e della consapevolezza all’interno della società è uno dei nostri obiettivi di sostenibilità. Il Goal 3 inerente la Salute e il Benessere ci vede impegnati per diffondere una cultura della defibrillazione che si lega alla salvaguardia del bene sociale comune e che vede coinvolte le nuove generazioni in un percorso di cittadinanza attiva. Nel mese di settembre abbiamo donato un defibrillatore in memoria del giovane Raffaele Barresi, presso l'Istituto Comprensivo Pizzigoni-Carducci insieme al Presidente di Associazione Italiana Cuore Rianimazione "Lorenzo Greco" Onlus, Marcello Segre, e alla Famiglia Barresi - Il Cuore di Raffaele: ora siamo pronti per portare la prevenzione nelle piazze di Roma, Catania, Torino e Piacenza, con l’obiettivo di instaurare un dialogo profondo e proficuo con la cittadinanza, le istituzioni e le scuole.” Antonio Barresi, Fondatore di Il Cuore di Raffaele e partner storico di AICR Onlus dichiara: “Il Cuore di Raffaele, fondato con mia moglie Maria e mia figlia Roberta, ha subito accolto l’invito dell’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione Lorenzo Greco Onlus con la quale condividiamo le medesime finalità. Siamo onorati di portare la Giornata Mondiale del Cuore, per la prima volta, in Piazza dell’Università a Catania. Siamo oltremodo riconoscenti per la partecipazione di medici e infermieri dell’Arnas Garibaldi e del servizio 118 e delle associazioni locali, che hanno prontamente fatto propria la causa, perché senza le loro competenze non avremmo potuto organizzare questo splendido momento per i cittadini di Catania.

Lo slogan di questa giornata è: “Usa il cuore per connetterti”! Ecco, si tratta connettersi con i nostri cuori, assicurandoci di alimentarli e nutrirli nel miglior modo possibile e utilizzare il potere della condivisione delle conoscenze per poter aver cura di ogni cuore, ovunque. La Giornata del Cuore rappresenta per la nostra associazione un punto di partenza, infatti ci impegneremo a portare avanti il Progetto Vita Ragazzi” nelle scuole catanesi, perché vogliamo porre attenzione alla salute dei giovani e sensibilizzare alla cultura dell’utilizzo del defibrillatore.” Pino Liberti, Commissario Emergenza Covid Catania, ha dichiarato: “L’emergenza Covid ha, purtroppo, determinato ritardi nelle diagnosi, trattamenti a singhiozzo e in molti casi anche rinuncia alle cure. L’iniziativa di mercoledì, che vede la presenza della struttura mobile dell’ufficio emergenza Covid, è un esempio concreto di come sia possibile coniugare campagna vaccinale e attività di prevenzione, con l’obiettivo di tornare presto alla normalità assistenziale.” I partner di Catania della Giornata Mondiale del Cuore sono:

IL CUORE DI RAFFAELE PROGETTO VITA SICILIA SAN MARCO DONAZIONE SANGUE 118 ARNAS GARIBALDI ANPAS COMITATO REGIONALE SICILIA AIDF DIABETE CONSULTA GIOVANILE ORDINE DELLE PROFESSIONI INFERMIERISTICHE ROOMY PALLAVOLO ASD LOTTA CLUB JONIO LA FINESTRA LIBERI DI SCEGLIERE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche a Catania si celebra la Giornata Mondiale del Cuore

CataniaToday è in caricamento