menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cannabis medica gratuita per i pazienti siciliani: c'è l'ok di Razza

Il farmaco non avrà costi per i pazienti affetti da "dolore cronico e neuropatico e da spasticità da sclerosi multipla", che si rivolgeranno alle strutture sanitarie pubbliche

La Regione siciliana sosterrà le spese mediche sostenute dai pazienti che ricorrono alla cannabis per uso terapeutico. Lo prevede un decreto firmato dall'assessore alla sanità, l'avvocato catanese Ruggero Razza. Il farmaco sarà gratuito per i pazienti affetti da "dolore cronico e neuropatico e da spasticità da sclerosi multipla",  che si rivolgeranno alle strutture sanitarie pubbliche.

"Non sono contrario all'avvio di una campagna di comunicazione e informazione sull'uso terapeutico della cannabis - aveva affermato proprio l'assessore alla Salute, Ruggero Razza, lo scorso novembre - e neppure a fare un approfondimento sull'idea di coltivare le piante in Sicilia, voglio però il supporto giuridico e scientifico".

La cannabis medica, disponibile in Italia dal 2017 con la dicitura  "FM-2", è stata prodotta inizialmente grazie ad un progetto pilota del ministero della Salute, in collaborazione con il ministero della Difesa. L'unico luogo autorizzato nel nostro Paese alla produzione è lo Stabilimento chimico militare di Firenze, in Toscana. Il medico generico  o specialista, può prescriverla per alleviare i sintomi di alcune malattie specifiche. In ogni caso, l'uso di "marijuana" può avvenire solo nel caso in cui i farmaci tradizionali si siano rivelati inefficaci o abbiano prodotto effetti particolari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento