rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Salute

Tumori testa-collo, screening gratuiti nei giorni 20 e 22 settembre al Cannizzaro

Non serve prenotazione, l’accesso seguirà l’ordine di arrivo

La Divisione di Otorinolaringoiatria dell’ospedale Cannizzaro ha aderito anche quest’anno alla campagna di prevenzione dei tumori del distretto testa-collo promossa in Italia dall’Associazione Italiana di Oncologia Cervico-Cefalica (Aiocc), nell’ambito delle giornate europee "Make Sense". Mercoledì e venerdì prossimi (20 e 22 settembre), dalle 10.30 alle 12.30, nell’ambulatorio di Otorinolaringoiatria e Patologie cervico-facciali (edificio Q, piano I), sarà pertanto possibile sottoporsi a screening per sospette patologie neoplastiche del distretto testa-collo. Non serve prenotazione, l’accesso seguirà l’ordine di arrivo. La struttura di Otorinolaringoiatria dell’ospedale Cannizzaro, diretta dal dott. Vincenzo Saita, consolidato punto di riferimento nel trattamento delle patologie della laringe oncologiche e non, tratta ogni anno circa 500 casi di tumori e lesioni precancerose della laringe, che uno screening può contribuire a diagnosticare tempestivamente. Con questo obiettivo, grazie anche al pieno supporto della direzione aziendale, rinnova ogni anno l’adesione alla campagna. Nel 2020, solo in Italia, a 9.900 persone è stato diagnosticato un tumore testa-collo e 4.100 non sono sopravvissute alla malattia (fonte: "I numeri del cancro 2022", Aiom), cifre che fanno del carcinoma della testa e del collo il settimo tumore più comune in Europa, con un’incidenza di circa la metà rispetto al cancro del polmone ma di due volte superiore a quello del collo dell’utero.

"Hai la testa a posto? 1 sintomo per 3 settimane, 3 settimane per 1 vita" è il motto dell'edizione italiana 2023 dell’iniziativa: 1 per 3 è infatti la regola da tenere sempre a mente quando si tratta dei sintomi dei carcinomi cervico-cefalici, spesso ignorati o associati a malattie stagionali come un comune mal di gola o un raffreddore. Una rapida comprensione delle avvisaglie della malattia è cruciale per una diagnosi precoce, in presenza della quale il tasso di sopravvivenza sale all’80-90%, contro un'aspettativa di vita di soli 5 anni per coloro che scoprono la malattia in fase avanzata (ibidem).

Gli esperti sono d’accordo nel dire che, se presente anche solo uno di questi sintomi per tre settimane o più, è necessario rivolgersi al medico: dolore alla lingua, ulcere che non guariscono o macchie rosse o bianche in bocca; dolore alla gola; raucedine persistente; dolore o difficoltà a deglutire; gonfiore del collo; naso chiuso da un lato o perdita di sangue dal naso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumori testa-collo, screening gratuiti nei giorni 20 e 22 settembre al Cannizzaro

CataniaToday è in caricamento